Carboidrati: non sono solo nella pasta ma anche in questi cibi. Fa’ attenzione ne va della tua salute

Carboidrati, sai in quali alimenti sono contenuti? Non solo in pane, pasta e riso. Ecco la lista completa e la guida su come assumerli

Cibi carboidrati lista
Cibi con carboidrati (Foto di congerdesign da Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Per la maggior parte di noi la parola carboidrati rimanda subito a pasta, pane e riso. Vero ma solo in parte in quanto ci sono tanti altri cibi che contengono questi nutrienti fondamentali per il nostro organismo. Si tratta, infatti, di alimenti importantissimi, fonte primaria di energia per il fisico tant’è che sono considerati la nostra “benzina”.

Proprio per questo quando si segue un regime alimentare più controllato non vanno mai del tutto eliminati. Cancellarli anche per breve tempo dalla propria dieta è un errore che non bisogna mai commettere. Ecco perché è importante sapere in quali alimenti si trovano i carboidrati per bilanciare le dosi e mangiare con consapevolezza ed in modo ponderato.

Anche perché non bisogna mai perdere di vista le linee guida dell’Istituto Superiore di Sanità che indica che il 45-60% delle calorie giornaliere dovrebbe arrivare proprio dai carboidrati. E allora vediamo come calibrare il tutto e quali sono gli altri alimenti che li contengono.

I carboidrati dove si trovano: la lista dei cibi e come assumerli

Patate carboidrati dieta
Patate (Foto di congerdesign da Pixabay)

I carboidrati si trovano soprattutto nei cereali: non solo il grano ma anche kamut, riso, mais, orzo, farro, avena, segale ecco perché siamo abituati a considerare pasta, pane e riso come i principali alimenti fonte di questi nutrienti.

C’è da tenere presente però che i carboidrati sono presenti in quantità importanti anche nei legumi e nelle patate, ecco perché questi non andrebbero mai uniti alla pasta. Ci sono poi le verdure che ne contengono una certa quantità ma che non vengono assorbiti nei processi digestivi ma favoriscono un corretto funzionamento dell’intestino. E poi c’è anche la frutta: troviamo i carboidrati nelle castagne, nell’uva bianca, nei mandarini e nelle banane. In quantità minori anche in mele e pere, albicocche, melone e anguria.

Come regolarsi sull’assunzione allora? La cosa importante per preservare la nostra salute è tenere in mente che: esagerare porta ad ingrassare facendo aumentare anche il rischio dell’insorgere del diabete, l’obesità e il presentarsi di carie soprattutto se si assumono carboidrati semplici come gli zuccheri che si trovano nelle bevande alcoliche o gassate e nei dolciumi, obesità e di carie dentarie. Di contro, però, anche troppo pochi carboidrati non vanno bene perchè presentano al fisico delle incombenze. Si corre il rischio di perdere le forze sentendosi sempre stanchi e con poche energie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.