Come cucinare per risparmiare tantissimo sulla bolletta del gas: qualche consiglio furbo

Cucinare e risparmiare sul gas, è possibile? Certo, ti bastano solo piccoli trucchi da mettere in atto. Segui la nostra guida

cucinare risparmiando consigli furbi
cucinare risparmiando (Canva)

Risparmiare, risparmiare e ancora risparmiare. Oggi si parla solo di questo, ovunque. È davvero diventata quasi un’ossessione per vivere in modo dignitoso ma senza essere sommersi da bollette pesantissime. Ecco allora che l’interesse delle famiglie italiane è rivolto tutto alla ricerca di metodi o i piccoli trucchi che permettano di evitare gli sprechi.

Per sgonfiare la bolletta del gas non bisogna far attenzione solo a come e quando accendiamo i riscaldamenti, ma anche a come si cucina. Bastano poche accortezze per risparmiare tantissimo. Come? Ti diamo noi qualche consiglio furbo.

Cucinare e risparmiare sul gas: il decalogo dei consigli furbi

Pentola pressione risparmio gas
Pentola a pressione (Canva)

Chi lo ha detto che risparmiare sulla bolletta del gas significa ridimensionare l’uso della cucina senza più dedicarsi a fare delle gustose preparazioni? Basta solo attuare delle piccole accortezze per azzerare gli sprechi e dunque abbassare anche i consumi.

La prima cosa da fare è usare soltanto pentole metalliche che facilitano la diffusione del calore e dunque permettono di cuocere i cibi in modo più veloce. Per lo stesso motivo è importante anche che le pentole siano sempre ben pulite e dunque lucide.

Occhio poi al fornello che si usa: è sempre bene accendere quello che sia proporzionato alle dimensioni della pentola che è al momento in uso. E guardando il fornello ricordati di controllare sempre il colore della fiamma. Deve essere sempre blu, diversamente significa che la combustione non sta avvenendo nel modo giusto.

Altro piccolo dettaglio: il coperchio. Lo usiamo poco ma è bene, invece, imparare e metterlo sempre sulla pentola quando è possibile perché riduce i tempi di cottura e mantiene le preparazioni calde a lungo.

Quando ci si mette ai fornelli, poi, è bene cucinare una quantità di cibo maggiore di quella che si mangerà al momento, per poterla conservare in frigo o nel freezer e consumarla in un altro giorno. In questo modo si ottimizzano i consumi di gas ma si guadagna anche tempo. Impara a farlo, è una vera comodità.

Infine, anche se oggi sono passate un po’ di moda, ritorna ad utilizzare le pentole a pressione, soprattutto per quei cibi che richiedono lunghe cotture come ad esempio i legumi secchi. Si dimezzano i tempi e si risparmia sul gas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.