Si chiama “cistina” ed è il nuovo farmaco che aiuta a smettere di fumare in 2 settimane

In che cosa consiste questa nuova possibilità per smettere di fumare e che trova il pieno sostegno del Centro antifumo dell’Istituto Nazionale dei Tumori.

Una persona rifiuta delle sigarette
Una persona rifiuta delle sigarette (Foto Canva)

Smettere di fumare, un ostacolo insormontabile per molti che sono caduti magari da tempo nel vizio. Una volta che si comincia è veramente difficile uscirne fuori, in effetti. E c’è bisogno di fare ricorso a tutta la forza di volontà della quale si è dotati, assieme magari all’incoraggiamento dei nostri cari. Però tutto questo potrebbe non bastare.

Per smettere di fumare si può anche fare ricorso a dei prodotti specifici, che comunque non garantiscono certezze assolute sul raggiungimento del risultato. Da anni sono alquanto diffusi, per esempio, i ben noti cerotti alla nicotina. Con una somministrazione controllata di questa sostanza che crea dipendenza, e che ci porta ad evitare di fare ricorso a sigarette e simili.

Ma per smettere di fumare è possibile anche intraprendere una strada ulteriore. Si tratta di una possibilità importante illustrata dal Centro antifumo dell’Istituto Nazionale dei Tumori nel corso del XV Congresso nazionale SITAB (Società Italiana di Tabaccologia) che si è svolto a Napoli.

Smettere di fumare, si può in pochi giorni con la citisina: come funziona

Un uomo spezza in due parti una sigaretta
Un uomo spezza in due parti una sigaretta (Foto Canva)

Tale soluzione è rappresentata dalla citisina, un alcaloide della famiglia delle Fabacee che ha un riconosciuto potere di dissuasione dell’assunzione di tabacco. Per prenderlo è indispensabile munirsi di apposita prescrizione medica, rilasciata non solo dal proprio medico di base ma anche da specialisti pneumologi, cardiologi ed anche psichiatri.

DAI UN’OCCHIATA A QUESTO ARTICOLO —>Aumenti il metabolismo semplicemente stando seduto: un nuovo studio ti dice come fare

DAI UN’OCCHIATA A QUESTO ARTICOLO —> Perdi 3 kg ogni 7 giorni con questa dieta da fare prima di Natale: sarai un figurino per le feste

Questo alcaloide va a costituire un farmaco galenico magistrale, che viene cioè approntato dai farmacisti in laboratorio, sempre previa prescrizione necessaria. Il funzionamento prevede un graduale percorso di respingimento della sigaretta, che dopo un trattamento assumerà una sorta di sapore metallico, fino anche a portare ad una sensazione di nausea. Cosa che argina la negativa sensazione correlata ad una astinenza.

DAI UN’OCCHIATA A QUESTO ARTICOLO —> Feijoa: il frutto dalle mille proprietà benefiche e dal gusto inimitabile, dove trovarlo

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

Si ha però una controindicazione nota, costituita dalla possibilità di portare a dei fastidi gastrici ed a delle difficoltà digestive. Il prodotto è costituito in capsule da assumere per due volte al giorno (ma fino anche a sei volte al giorno, n.d.r.) per due settimane. A seconda del soggetto però si può arrivare anche a quaranta giorni circa, ed anche più. In queste situazioni dipende per l’appunto dalla difficoltà che si avverte nello smettere di fumare.

Impostazioni privacy