Fuochi d’artificio a capodanno: proteggere l’auto è facile, basta fare così

Festeggiare con fuochi pirotecnici, oltre a rientrare pienamente nella tradizione, è divertente e piacevole a livello visivo; ma è possibile evitare un finale col botto anche per la nostra auto? 

proteggere l'auto dai botti di capodanno
fuochi d’artificio (foto canva) -Inran.it

Le tradizioni a volte è il caso di rispettarle è vero.  E’ anche vero però che ogni anno, poco prima e poco dopo la mezzanotte del 31 di Dicembre, il numero dei danni a cose persone e animali sale vertiginosamente. La pioggia di fuoco in strada per decine di minuti, la presenza di bidoni delle auto e altri materiali estremamente infiammabili rende la possibilità dei danni e incidenti, più che altro una (quasi) certezza. Fortunatamente almeno per l’incolumità della nostra vettura esiste una soluzione.

I fuochi d’artificio sono costituiti da un combustibile ovvero il carbone, da metalli, che generano i spettacolari penacchi pirotecnici e, dall’ossigeno contenuto all’interno del “botto di capodanno” che siano fontane o esplosivi. Questi tre elementi non appena innescati producono la reazione esplosiva, che può causare problematiche da lievi a importanti alle nostre macchine.

Ecco che entra in gioco il nostro grande salva-auto

proteggere l'auto dai botti di capodanno
fuochi d’artificio (foto canva) -Inran.it

Il primo consiglio per contrastare i danni causati dei botti di capodanno è, intuitivamente,  parcheggiare l’auto all’interno del proprio garage oppure in un parcheggio custodito nelle serate a rischio. L’altro modo è sottoscrivere un’assicurazione ma, non una qualsiasi informandosi su quella funzionale alle nostre necessità.

Potrebbe interessarti anche: Bonus Mobili 2023: puoi avere fino a 8.000 euro | Quali sono i requisiti e come presentare la richiesta

C’è infatti da tenere in considerazione un dettaglio importante. Se parliamo di un’ assicurazione per la responsabilità civile verso terzi (RCA) questa non tutela in alcun modo gli automobilisti che hanno subìto un danno da ignoti. La soluzione è a sottoscrivere una  polizza auto per atti vandalici. Per quest’ultimi infatti si è coperti anche nel caso di ignoti.

Potrebbe interessarti anche: Whatsapp: come usarlo in completa sicurezza per proteggere al massimo la tua privacy

Anche qui teniamo in considerazione che, i vetri non sono coperti dall’assicurazione e, nel caso in cui i danni fossero legati direttamente a fiamme o ai danni provocati dal fuoco a entrare in ballo sarebbe  un’ assicurazione furto e incendio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.