Mani che tremano: perché succede e quale può essere la causa di questo problema

Le vostre mani tremano spesso? Scopriamo insieme le principali cause e i rimedi da mettere in pratica per contrastare il tremolio alle mani.

Mani che tremano
Mani tremanti: perché accade? (Fonte foto Canva – Inran.it)

Tutti abbiamo sperimentato il tremolio alle mani almeno una volta nella vita: perché accade? Ecco come si manifesta, da quali altri disturbi può essere accompagnato e quali sono le cause che potrebbero determinarne la comparsa. In alcuni casi non c’è da preoccuparsi: si tratta di un problema temporaneo e facilmente risolvibile; in altri, invece, questo segnale dovrebbe far scattare un campanello di allarme.

Mani che tremano: perché succede

Mani tremolio
Mani tremanti (Fonte foto Canva – Inran.it)

Il tremolio è una contrazione involontaria dei muscoli, che determina movimenti oscillatori in una o più parti del corpo. Spesso colpisce le mani, ma può riguardare anche gambe, braccia e corde vocali.

A seconda dei casi può essere intermittente o continuo, lieve o intenso, frequente o sporadico. Generalmente, esso si accompagna a una serie di disturbi, tra cui:

LEGGI ANCHE: Se il lavoro ti crea stress non dovresti sottovalutarlo e tieni d’occhio questi sintomi allarmanti

  • Voce tremante;
  • Difficoltà di movimento;
  • Incapacità di compiere movimenti di precisione;
  • Difficoltà a scrivere o a disegnare.

Tremolio alle mani: quando non c’è da preoccuparsi

Quando il tremolio alle mani non risulta preoccupante? Ci sono alcune circostanze e condizioni in grado di spiegare la presenza delle contrazioni muscolari involontarie.

In primo luogo, avere le mani tremanti in situazioni che causano forte stress, disagio o emozione è perfettamente normale.

POTREBBE PIACERTI ANCHE QUESTO ARTICOLO: Parkinson femminile come si manifesta: le differenze con gli uomini

Allo stesso modo, il tremore può essere provocato dall’età avanzata, dal freddo o dalla febbre.

Infine, è possibile sperimentare questa condizione dopo aver assunto bevande contenenti caffeina, come tè e caffè, oppure dopo aver fumato.

Le cause di natura patologica

In quali casi il tremolio alle mani potrebbe essere spia di una patologia sottostante? Le principali responsabili dei tremori sono le patologie neurologiche. Tra queste rientrano:

  • Morbo di Parkinson, che determina la comparsa di tremore a riposo. Inizialmente, è colpito un solo lato del corpo. Successivamente, il tremolio si diffonde. Esso si accentua in periodi di forte stress e ansia ed è accompagnato da rigidità muscolare, lentezza dei movimenti e perdita di equilibrio;
  • Sclerosi multipla, una patologia neurologica che colpisce il sistema nervoso centrale e può causare la comparsa di tremore quando si verificano lesioni a carico delle aree che controllano il movimento.

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

Tra le altre malattie che possono provocare il tremore alle mani ci sono:

  • Trauma cranico, quando a danneggiare i centri nervosi responsabili della coordinazione dei movimenti sono lesioni di origine fisica;
  • Ictus, quando un trombo ostruisce un arteria o la rompe, causando un’emorragia. Il danno può compromettere la funzionalità delle vie neurologiche;
  • Avvelenamento;
  • Depressione;
  • Disturbo da stress post-traumatico;
  • Insufficienza renale o epatica;
  • Ipertiroidismo.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Infine, si parla di tremore essenziale quando le cause alla base di questa condizione risultano ignote. Si tratta di uno dei disturbi del movimento più comuni, che colpisce entrambi i lati del corpo ma può risultare più evidente nella mano dominante.

Generalmente si riscontra più di frequente nelle persone che hanno in famiglia casi di questo disturbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.