È questo l’errore che fai ed ecco perché il pesto viene amaro: come rimediare in poche mosse

Perché il pesto viene amaro? Questo è un errore tipico che può cambiare il gusto del proprio pesto, ecco qual è e cosa fare per non sbagliare.

Pesto sbagliato
Pesto (Canva – Inran.it)

Il pesto, o pesto alla genovese, è un condimento a base di basilico originaria di Genova, capoluogo della Liguria. Il pesto tradizionale è fatto con foglie di basilico, aglio, pinoli, olio d’oliva, sale e parmigiano (o un altro tipo di formaggio italiano a pasta dura, come il pecorino). Si può preparare con mortaio e pestello (questo è il metodo tradizionale) o con un frullatore o un robot da cucina.

Non sempre il pesto viene perfetto e alcune volte si possono andare incontro a diversi errori. Il pesto si ottiene tritando e pestando le foglie di basilico aggiungendo poi gli altri ingredienti. Il basilico è l’ingrediente principale e se non è fresco, oppure viene accoppiato in dosi sbagliate, può risultare un po’ amaro

Perché il pesto viene amaro e come rimediare

Pasta con il pesto
Pasta con il pesto (Canva – Inran.it)

Ti potrebbe interessare anche >>> Che buoni gli spaghetti col tonno ma se ci aggiungi questo ingrediente saranno davvero squisiti

Se il gusto del proprio pesto fatto in casa risulta troppo amaro, si può cercare di rimediare andando ad aggiungere del parmigiano, del pecorino e dell’aglio al tutto. Tuttavia questo ha i suoi pro e i suoi contro. Se da un lato il sapore amaro viene coperto e il pesto è apparentemente buono, da un lato si copre il sapore caratteristico del basilico. In questo caso diventa necessario utilizzare ingredienti come l’estratto di basilico oppure altri aromi.

Ti potrebbe interessare anche >>> Prepara le “maschere di Carnevale 🎭”: sono dei dolci ottimi e veloci da preparare | La ricetta easy

Il problema principale del pesto, oltre che al sapore, è l’annerimento delle foglie. Questo avviene a causa dell’ossidazione delle foglie di basilico, le quali anneriscono facilmente. Per evitare che questo accada, si può semplicemente usare del basilico fresco e super verde. Altrimenti, evitare di lasciare le foglie di basilico bagnate ina volta lavate. Questo perché l’acqua le rende scure e amare.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Per prevenire che questo processo si innesti, immergere le foglie di basilico nell’olio extravergine prima di iniziare a prepararlo. Poi una volta completato tutto il processo di preparazione, per evitare che il pesto annerisca, ricoprirlo con un sottile strato di olio, che oltre a contrastare l’annerimento, permette una conservazione più duratura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.