Tutto sui piercing: quante tipologie ci sono, quanto costano e quali rischi si corrono

Prima di decidere o meno di farti un piercing è giusto che tu conosca le tipologie, quanto costano e soprattutto quali rischi si corrono!

piercing tipologie
Ragazza con vari piercing sul viso (Canva – Inran.it)

Il piercing non è altro che un gioiello o un oggetto in metallo che va ad abbellire e impreziosire varie parti del corpo, come labbra, naso e non solo. Piercing deriva dal verbo infinito inglese “to pierce” che significare perforare. Per avere un piercing sul viso o sul corpo bisogna perforare la parte del corpo scelto e applicare poi il gioiello.

Secondo alcuni studi condotti negli anni in alcune università britanniche pare che 1 persona su 10 possegga almeno un piercing sul corpo. Per non parlare del fatto che l’età media parte dai 15 anni a salire. Inoltre forse non lo sai ma la pratica di fare i piercing in molte culture o etnie sono considerate pratiche o rituali simbolici.

Piercing: quale tipologie ci sono, quanto costano e quali rischi si corrono con questi gioielli!

piercing avvertenze
Tatuatore che si prepara a fare un piercing a una ragazza (Canva – Inran.it)

Sei in procinto di farti un piercing ma non sai quale tipologie esistono, quanto può costare e soprattutto quali rischi si possono correre se si decide di affidarsi a persone poco o nulla esperte in materia? Niente panico, ti fornirò tutte le informazioni necessarie in modo tale che tu possa essere all’occorrente e fare una scelta consapevole.

Sono tante le zone del corpo dove puoi inserire qualche piercing come i lobi delle orecchie, varie parti del viso, ma anche ombelico, capezzoli e genitali. Ovviamente questa operazione è alquanto delicata per questo si consiglia di affidarsi ad esperti che utilizzino materiali o prodotti sterilizzati.

È importante che questo operatore qualificato abbia eseguito i corsi di formazione e che rispetti le linee guida del Ministero della Sanità. In Italia per potersi fare il piercing bisognerebbe essere maggiorenni o farsi accompagnare da un genitore il quale firmerà una deliberativa di consenso così che il piercer sia esonerato da qualsiasi responsabilità.

SE NON VUOI PERDERTI I NOSTRI AGGIORNAMENTI ED ESSERE SEMPRE IL PRIMO A CONOSCERE LE ULTIME NOTIZIE, PUOI SEGUIRCI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL: TELEGRAM, INSTAGRAM e TIKTOK

Inoltre si sconsiglia di evitare il fai-da-te o kit monouso venduti in commercio perché potresti commettere errori. Una volta che ti viene inserito il piercing nella zona desiderata si consiglia di porre molta attenzione alla pulizia con prodotti specifici. Infine evita l’esposizione al sole, di toccare spesso il piercing con le mani sporche altrimenti si può andare incontro a malattie o infezioni batteriche come HIV, epatite, reazioni allergiche e si sconsiglia se si è affetti da malattie patologiche pregresse come diabete o disturbi vari.

Nicolas De Santis.

Impostazioni privacy