Maschere per il viso: quali sono le migliori e come e quando applicarle correttamente

Quali sono le migliori maschere per i viso? Scopri ogni tipologia e come e come e quando applicarle a seconda della loro funzione specifica.

scegliere maschera viso
Maschera viso (Canva . Inran.it)

Ogni maschera viso ha un suo compito ben specifico. Per scegliere la migliore bisogna considerarne i principi attivi e assicurarsi che sia clinicamente testata per trattare le condizioni della pelle che dichiara di affrontare. Ma quante volte fare una maschera viso per ottenere i risultati desiderati?

In commercio se ne trovano davvero di tutti i tipi e capire quale sia quella che fa più al proprio caso risulta un compito più difficile del dovuto. Tra trattamenti purificanti, idratanti, rimpolpanti, anti age, ognuna di queste tipologie ha caratteristiche differenti e richiede tempi diversi nell’uso.

Come scegliere le migliori maschere viso per il proprio tipo di pelle

quale maschera viso prendere
Maschera viso (Canva – Inran.it)

Le principali tipologie di maschere viso sono tre:

  1. Esfoliante ed illuminante
  2. Purificante ed opacizzante
  3. Idratante in crema o in tessuto

Per quanto riguarda il primo tipo di maschera viso, esfoliante ed illuminante, si può utilizzare al massimo 2 volte la settimana se si tratta di un’esfoliazione lieve. Se invece si tratta di maschere agli acidi, quindi più aggressive a livello chimico, farla 1 volta ogni due settimane. Le maschere purificanti ed opacizzanti sono le più utilizzante nel campo della bellezza, ma sicuramente non va applicata più di una volta a settimana. Difatti gli ingredienti che la compongono potrebbero risultare aggressivi sulla pelle del viso. Utilizzarla troppo spesso potrebbe stimolare la cute alla produzione di sebo.

SE NON VUOI PERDERTI I NOSTRI AGGIORNAMENTI  ED ESSERE SEMPRE IL PRIMO A CONOSCERE LE ULTIME NOTIZIE, PUOI SEGUIRCI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL: TELEGRAMINSTAGRAM e TIKTOK

Infine, la maschera viso idratante alla crema o in tessuto, si può usare anche più volte la settimana (due o tre). Bisogna percepire ciò di cui ha bisogno la pelle del viso in quel momento e agire di conseguenza. Per esempio, per una pelle arrossata, meglio non applicarla di frequente per non andare a supplire la necessità di idratazione. Al contrario, se dopo l’applicazione, il livello di elasticità non è cambiato, si può applicare diverse volte di seguito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.