Cura dei capelli: attenzione a questi rimedi, potrebbero far male

Alcuni rimedi per capelli potrebbero fare più male che bene, ma quali? Scopri come prenderti cura dei tuoi capelli in modo adeguato.

La cura dei capelli è fondamentale come la cura della pelle. Una volta trovata quella che fa al caso tuo, difficilmente si lascerà andare. Ma il processo di ricerca di questa routine può sembrare un po’ scoraggiante, soprattutto quando esistono numerose opzioni per chi ha lo stesso tipo di capelli.

come curare i capelli
Capelli (Canva – Inran.it)

In commercio esistono moltissimi prodotti naturali, biologici e rigorosamente cruelty free, così come esistono i rimedi casalinghi per creare maschere capelli ad hoc direttamente a casa. Principalmente si sceglie un approccio naturale per portare avanti uno stile di vita sostenibile, tuttavia non sempre la parola naturale vuol dire salutare.

I rimedi per capelli a cui fare attenzione, potrebbero avere un effetto contrario al desiderato

Non sempre “naturale” è sinonimo di “salutare” e alcuni principi attivi potrebbero sì, beneficiale, ma anche danneggiare i capelli. Questo dipende dalla concentrazione all’interno di questi rimedi naturali.

come avere capelli sani
Capelli sani (Canva – Inran.it)

Uno dei rimedi della nonna più utilizzati è l’olio di oliva, ma non sempre è una buona scelta. Difatti è un ingrediente utile per moti scopi, tuttavia è sconsigliatissimo così al naturale sui propri capelli. Altro non fa che appesantire i capelli o a renderli brutti. La maniera giusta per utilizzare l’olio d’oliva è attraverso il suo principio attivo, contenete all’interno di determinati prodotti. Gli elementi chimici principali dell’olio d’oliva sono l’acido oleico, l’acido palmitico e lo squalene, i quali sono tutti emollienti, il che significa che hanno qualità ammorbidenti. In effetti, molti shampoo, balsami e pomate contengono versioni emollienti prodotte in laboratorio. L’olio di oliva ha proprietà antiossidanti che agiscono in profondità, aiutando anche a prevenire le doppie punte. I principi attivi all’interno dell’olio di oliva, sono particolarmente utili contro i capelli danneggiati, dagli agenti atmosferici e dall’inquinamento.

principi attivi Olio di oliva
Olio di oliva (Canva – Inran.it)

Applicarlo direttamente sui capelli attraverso impacchi, quindi, non apporta gli stessi benefici. La maggioranza dei grassi presenti nell’olio si depositano sui capelli rendendoli unti, pesanti e il risultato è una chioma brutta. Di conseguenza, riportare i capelli alla loro vitalità, potrebbe essere un processo lungo, che necessita più lavaggi con uno shampoo delicato e specifico per lavaggi frequenti. Inoltre, per rimediare al danno, bisogna procedere con estrema cautela, in quanto lavaggi frequenti, acqua calda, strofinamento con asciugamento e phon, possono danneggiare ulteriormente la chioma. In sostanza, applicare direttamente l’olio d’oliva sui capelli, comporta l’effetto contrario a quello desiderato.

perché Capelli unti
Capelli unti (Canva – Inran.it)

L’uso dell’olio in generale può non essere adatto a tutti i tipi di capelli e alla loro struttura, perché alcuni tipi di capelli trattengono l’olio più a lungo di altri. Il corpo produce naturalmente sebo attraverso le ghiandole attaccate ai follicoli piliferi e questo olio tende a scendere più velocemente lungo i capelli sottili e lisci rispetto ai capelli grossi o ricci. È particolarmente utile per i capelli secchi, spessi, umidi e forti. Inoltre, l’olio d’oliva tende ad appesantire i capelli più sottili.

Impostazioni privacy