Mangiare un gelato al giorno, perché il dietologo potrebbe dirvi di si

È una cosa sballata e fuori dal mondo mangiare un gelato al giorno? Con grande sorpresa di tutti, no. Gli esperti in ambito nutrizionale suggeriscono un piano.

Mangiare un gelato al giorno non è certo la cosa che viene in mente se si ha intenzione di seguire una dieta. Perdere peso richiede impegno e costanza ed anche se uno schema alimentare stilato per potere centrare questo proposito lascia spazio ad uno o due strappi alla regola ogni tanto, sembra difficile pensare di potere introdurre il mangiare un gelato al giorno in un regime che possa dimostrarsi veramente efficace. Infatti ogni buona dieta che si rispetti consiglia la assunzione di qualcosa di gratificante e di non eccezionale dal punto di vista nutrizionale solamente una volta alla settimana.

Mangiare un gelato al giorno, cosa succede e se si può fare
Diversi gusti di gelato artigianale (Foto Canva – Inran.it)

In che modo allora il mangiare un gelato al giorno potrebbe mai essere avallato dagli esperti in ambito nutrizionale? La cosa è possibile, per quanto possa sorprendere. Ed a renderlo noto è la Società Italiana di Scienze dell’Alimentazione, per la quale l’assunzione di un gelato è ammessa in uno specifico caso. E c’è anche chi conferma il tutto, sostenendo che la cosa effettivamente funziona.

Mangiare un gelato al giorno, in che modo si consiglia di farlo

Mangiare un gelato al giorno, cosa succede e se si può fare
Del gelato alla nocciola (Foto Canva – Inran.it)

È facile immaginare che per procedere in tal modo occorrerà seguire una alimentazione il più sana possibile. Di media è possibile perdere un chilo al mese, e si può dimagrire di più aggiungendo al mangiare bene anche del movimento e della attività fisica ben ponderati. Un primo consiglio per assimilare il gelato, come la stessa Società Italiana di Scienze dell’Alimentazione suggerisce di fare, è quello di adottare il gelato al posto di un pranzo principale e non in aggiunta ad esso.

Occhio alle quantità: cento grammi possono andare bene, e naturalmente non dovremo propendere per cioccolato, stracciatella, zuppa inglesa ed altri gusti certamente buoni ma solo per quanto riguarda il sapore. La cosa migliore da fare è scegliere uno o due gusti alla frutta e che magari siano anche senza lattosio. La nocciola può essere un buon suggerimento. C’è però anche il cioccolato che può essere fatto allo stesso modo e che è altrettanto buono.

Cosa abbinare al gelato

Mangiare un gelato al giorno, cosa succede e se si può fare
Un gelato fatto in casa (Foto Canva – Inran.it)

Se risulta difficile concepire un gelato come pranzo od anche come cena, il consiglio migliore è quello di portarlo in tavola a merenda. Poi dovrà fare seguito una cena molto light, magari composta da verdure arrostite e da una fettina di carne bianca, come pollo e tacchino, senza sale e senza condimento.

Il gelato alla frutta (specialmente quello fatto in casa) fornisce diverse vitamine e sali minerali, mentre con cialde e biscotti che spesso sono a base di cereali possiamo avere un buon apporto di fibre e di amido. Tra l’altro possiamo aggiungere al gelato anche l’accostamento con circa quindici grammi di mandorle o con un frutto fresco di stagione. L’ideale per avere tanto gusto con il giusto nutrimento.

Impostazioni privacy