Per dormire bene la temperatura è importante: vi sveliamo qual è quella giusta

In molti non sanno che la temperatura della propria stanza da letto è fondamentale per dormire bene, più a lungo e sentirsi riposati.

Al giorno d’oggi non si dà mai abbastanza importanza alle ore di sonno. Tra i mille impegni, il lavoro e la famiglia, diventa difficile riuscire a fare ogni notte le 8 ore di sonno che il corpo necessita per vivere bene. In molti poi si chiedono se dormire bene aiuta a dimagrire, la risposta ti stupirà.

dormire male sonno
Termostato di casa (Canva – Inran.it)

Sono moltissime le persone che, avendo le ore contate, dormono tra le 4 e le 7 ore a notte. Quest’attitudine però rappresenta un enorme rischio per la salute, infatti non dormire abbastanza non solo rende il corpo meno attivo ma aumenta il rischio di Alzheimer, di perdite cognitive, i rischi di contrarre malattie cardiovascolari e molto altro. È quindi essenziale dormire bene e per le ore giuste tutte le notti, così da aumentare le tue aspettative di vita e soprattutto la qualità di quest’ultima.

Dormire bene: dipende dalla temperatura

Sono diversi i motivi per cui non si riesce a prendere sonno, c’è chi non riesce perché travolto dai pensieri, chi passa la serata sullo smartphone con la luce al massimo e chi invece non riesce per la temperatura nella stanza da letto! Anche mangiare male non ti farà dormire, ecco quindi gli alimenti migliori per aumentare la qualità del sonno.

insonnia
Ragazza che non riesce a dormire (Canva – Inran.it)

In molti non lo sanno ma in realtà la temperatura della stanza da letto e del proprio corpo è fondamentale per addormentarsi e soprattutto, per migliorare la qualità del sonno. Diversi studi hanno trovato un forte nesso tra tempo necessario per addormentarsi e temperatura dell’ambiente, scoprendo che se ci si trova in un ambiente caldo risulta più difficile addormentarsi in confronto ad un ambiente freddo o a temperatura mite. Se invece dormi sempre con i capelli bagnati devi conoscere i retroscena di questa abitudine.

Per capire come mai è più semplice addormentarsi a temperatura più basse, alcuni centri di ricerca hanno avviato dei test per capire se la temperatura influenzasse anche la qualità del sonno.

dormire temperatura
Donna che dorme profondamente (Canva – Inran.it)

Ad esempio uno studio pubblicato su Science of the Total Environment ha dimostrato come sia più facile per gli anziani addormentarsi ad una temperatura compresa tra i 18° e i 20° centigradi.

Inoltre la qualità del sonno è calata notevolmente con l’aumentare delle temperature, dandoci quindi modo di capire quale sia l’ambiente e la temperatura ideale per conciliare il sonno al meglio. Per sapere di più sullo studio, ti rimandiamo al link ufficiale in lingua originale.

Nicolas De Santis

Impostazioni privacy