Tutti lo buttano dopo averlo usato, io invece lo uso così: ci metto la metà del tempo e pulisco tutto

Non buttare più questo oggetto ma riciclalo in maniera intelligente, ti sarà d’aiuto nelle faccende domestiche e per molto altro.

Tutti lo buttano dopo averlo usato
Non buttarlo dopo averlo usato- (Inran.it)

Oggi come oggi c’è un’attenzione particolare per il riciclo, infatti si cerca in tutti modi di ridurre l’inquinamento atmosferico e l’impatto ambientale. I rifiuti da questo punto di vista rappresentano un grande problema attraverso la raccolta differenziata si cerca di tamponare la situazione, ma molte cosa vanno nell’indifferenziata. Molti oggetti possono però essere riutilizzati in maniera originale.

Lo spazzolino da denti ad esempio viene utilizzato quotidianamente ed è uno strumento ideale per la nostra igiene orale. Gli esperti consigliano di lavare i denti almeno 2/3 volte al giorno, l’ideale sarebbe farlo dopo ogni pasto, in questo modo andremo a preservare il buono stato dei nostri denti e il loro aspetto. Oltre a lavarli con lo spazzolino chiaramente, è fondamentale anche andare dal dentista periodicamente, usare un collutorio di quando in quando, ed evitare di assumere cibi bevande o sostanze che ne compromettano la salute.

Spazzolino da denti, scopri come mai dovresti riciclarlo

Come riciclo lo spazzolino
Spazzolino da denti, come riutilizzarlo- (Inran.it)

Lo spazzolino da denti può essere utilizzato in vari modi, si tratta di un oggetto che tutti hanno in casa e che viene portato con sé anche in vacanza, in ufficio o quando si resta a dormire fuori. Si tratta di uno strumento indispensabile per la nostra igiene orale, per questa ragione viene utilizzato diverse volte al giorno e per lo stesso motivo è soggetto ad usura.

Lo spazzolino deve essere in buone condizioni, se è rovinato potrebbe non svolgere correttamente la sua funzione e i denti potrebbero risentirne. Questo strumento tende a sporcarsi, a deformarsi, a macchiarsi e a diventare via via sempre più inutilizzabile. Per questo motivo deve essere sostituito assolutamente con una certa frequenza, i dentisti consigliano addirittura di cambiarlo ogni 2/3 mesi, ciò significa che in un anno verranno utilizzati almeno quattro spazzolini.

Spazzolino da denti, come riutilizzarlo

Nonostante oggi come oggi sia possibile anche reperire spazzolini da denti in bambù e in legno, la maggior parte sono fatti principalmente di plastica. Dunque lo spazzolino è un rifiuto inquinante in quanto va gettato nella raccolta indifferenziata e non può essere riciclato e contribuisce all’inquinamento ambientale.

Un vecchio spazzolino potrebbe essere utilizzato in maniera pratica per diversi scopi, ad esempio per spazzolare le foglie delle piante in modo da pulirle dalla polvere, dal terriccio o per inumidirle, per rimuovere le macchie da un capo di abbigliamento o per pulire in maniera accurata le fughe delle piastrelle del bagno, della cucina e del pavimento. È utile anche per lavare e lucidare oggetti di piccole dimensioni, dopo averlo disinfettato potrebbe essere utile anche per pulire le unghie.

Impostazioni privacy