Ho chiesto al mio nutrizionista quali carboidrati si possono mangiare la sera: la sua risposta mi ha lasciata di stucco

Ho chiesto al mio nutrizionista quali carboidrati si possono mangiare la sera: ecco che cosa ho scoperto, la sua risposta mi ha lasciata perplessa e mi ha fatto molto pensare. Ora so che cosa devo fare. 

Piatto di pasta carboidrati la sera il consiglio del nutrizionista
Ho chiesto al mio nutrizionista quali carboidrati si possono mangiare la sera: la sua risposta mi ha lasciata di stucco (inran)

Perdere peso è fondamentale per stare bene fisicamente e mentalmente, una condizione spesso ricercata attraverso le diete e l’attività fisica. In realtà, non tutti sanno che per ottenere i benefici sperati occorrono diverse considerazioni utili allo scopo, ossia la continuità all’attività fisica e all’alimentazione, considerazioni che ci aiutano a raggiungere il deficit calorico, quella condizione fisica in cui bruciamo più calorie di quante ne assumiamo, dunque dimagriamo costantemente giorno dopo giorno. Tuttavia, la cura all’alimentazione deve essere ferrea e particolarmente funzionale al nostro fisico, per questo è consigliato l’ausilio del nutrizionista. Uno specialista del cibo può consigliare i giusti alimenti e la giusta dieta da seguire per stare bene fisicamente, un modo per cercare di regolarsi a tavola e trovare il giusto equilibrio per il proprio peso.

Carboidrati, quali si possono mangiare la sera

Carboidrati la sera cosa mangiare il consiglio nutrizionista
Piatto di pasta carboidrati la sera il consiglio del nutrizionista (inran)

Come riporta ‘microbiologiaitalia.it’, uno dei temi più dibattuti è senza dubbio la consumazione dei carboidrati a cena. Si pensava potesse avere un’influenza particolare sul sonno e sul metabolismo, ma se si scelgono quelli a basso impatto glicemico e ricchi di fibre non andremo incontro a nessun problema. Il sito, infatti, riferisce che le scelte migliori riguardano le patate dolci, i cereali integrali come la quinoa e il farro, i legumi come i fagioli, lenticchie e ceci, verdure amidacee come le zucche e le carote. Consumando carboidrati complessi a cena riscontreremo un miglioramento della qualità del sonno, un maggior controllo della fame e migliori livelli di zucchero nel sangue. Tutto, ovviamente, deve essere riportato a delle porzioni moderate e a contorni di proteine magre e verdure, alimenti sani e non particolarmente carichi di calorie, facili e veloci da assimilare e smaltire.

Carboidrati, la risposta del nutrizionista

Dunque, il consumo di carboidrati a cena non rappresentano un grosso pericolo per il peso e per il sonno, ovviamente se consumati nelle giuste porzioni e senza particolari abbuffate, dunque senza esagerare. La pasta si può mangiare, magari integrale per non sentirsi troppo appesantiti. Il consiglio generale, comunque, è quello di mangiare sempre piatti leggeri e con un apporto calorico limitato. I carboidrati sono la fonte di energia principale del nostro corpo, eliminarli sarebbe estremamente sbagliato e soprattutto devono essere accompagnati sempre da prodotti di qualità. 

Impostazioni privacy