Portare i neonati al mare non è sempre una buona idea: ecco il caso in cui potresti metterli in pericolo

Neonati al mare: scopri se è sicuro portarli e quali sono i rischi che corrono, tutti i consigli per non avere brutte sorprese.

Neonati al mare, attenzione
Portare i neonati al mare, pro e contro- (Inran.it)

Il mare è un posto amato da molte persone, per alcuni è un luogo magico e non possono assolutamente farne a meno. Quando arriva la bella stagione, prendersi una pausa e trascorrere qualche giorno al mare, è l’obiettivo di molti. In alcuni casi potrebbe capitare anche di fare una scappata al mare di un giorno, magari per un pranzo o un aperitivo con gli amici. In altri casi invece si potrebbero organizzare e nelle vere proprie vacanze, quando si hanno dei bambini, portarli al mare è un ottimo modo per fargli cambiare aria, tuttavia sarà necessario seguire alcune accortezze.

Neonati al mare, i pro e i contro

I benefici del mare
Bambini al mare, segui alcune accortezze- (Inran.it)

Andare in spiaggia con i bambini, è molto divertente ma è anche una responsabilità, bisogna prendere delle precauzioni e fare attenzione anche alla scelta della località. L’aria di mare, è ricca di sali gli iodati, anche il sole è estremamente benefico per ricaricarsi e per supportare la nostra salute sia fisica che mentale. Una giornata di sole ci tirerà sicuramente su di umore.

Passare del tempo al mare, contribuisce anche a prevenire i malanni invernali e ad attenuare alcune problematiche tipiche dell’infanzia. Le zone di mare dunque, rappresentano un toccasana tuttavia, per poter godere al massimo di tutti i benefici, è consigliato fare una vacanza di almeno 15 giorni. In presenza di neonati e bambini piccoli infatti, è sconsigliato fare scampagnate al mare di solo un giorno. Andrebbe evitato in quanto per loro rappresenta uno stress non amano fuggire dal ritmo delle abitudini e il loro stato di salute, potrebbe addirittura risentirne.

Neonati al mare, se segui queste regole è un toccasana

L’acqua del mare, l’aria e il sole hanno un effetto positivo sui bambini fin dai primi giorni, i benefici riguarderebbero in particolare le vie respiratorie, ma non solo. Può essere molto utile anche nel caso in cui i bambini soffrano di asma, rinite e infiammazioni. Passeggiare sul bagnasciuga stimolerebbe il loro sistema immunitario.

L’acqua è ricca di sali, si tratta dunque di un ottimo detergente naturale, in caso di muco questa sostanza è disinfettante e riesce a diluire quello in eccesso stimolando il movimento delle ciglia che lo spazzano via, fuori dal nasino del piccolo. Al mare ci si stanca e ci si muove, anche l’esposizione al sole migliora l’umore e favorisce il sonno, i bambini infatti saranno più felici e sereni e riusciranno a dormire meglio.

Anche il sole può essere utilizzato al nostro vantaggio, nonostante sia necessario essere cauti nell’esposizione solare, seguendo alcune regole, sarà possibile fare il pieno di vitamina D in totale sicurezza. Una corretta esposizione solare, contribuirà ad incrementare la vitamina D e di conseguenza le ossa saranno più robuste, il calcio ottimale e il sistema immunitario più forte. Ricordatevi di evitare l’esposizione dalle ore 11 alle 16 e di utilizzare sempre la crema solare, sia per il viso, che per il corpo. A seconda dell’età, prediligete la crema consigliata e acquistatene una di qualità in farmacia.

Impostazioni privacy