Ho chiesto al nutrizionista quale pizza posso mangiare a dieta: la sua risposta mi ha riempita di gioia

Ho chiesto al nutrizionista quale pizza posso mangiare a dieta: sappiamo tutti che ci sono delle difficoltà oggettive nel consumare alcuni alimenti. Ebbene, la sua risposta mi ha riempita di gioia.

Pizza, quale mangiare a dieta: la risposta del nutrizionista
Ho chiesto al nutrizionista quale pizza posso mangiare a dieta: la sua risposta mi ha riempita di gioia (inran)

L’estate è ad un passo, la prova costume incombe e la dieta è una necessità virtù: le pietanze di un certo tipo dovrebbero essere accantonate per permetterci di dimagrire il più possibile e il prima possibile. E nonostante ciò, anche la pizza dovrebbero essere messa da parte per ovvi motivi, visto che è considerata un alimento particolarmente pesante da smaltire. Eppure, in determinati casi è possibile mangiarla nonostante i chili in eccesso; per molti risulterà strano perché l’alimentazione deve essere sempre sana e leggera, ma eccezionalmente la pizza può rientrare in quest’ottica a seconda di alcune condizioni.

Per tutti noi è pressoché impossibile rinunciarci, soprattutto in un paese come il nostro che rappresenta la patria di questo fantastico cibo. E alla lunga, nonostante il regime alimentare debba essere particolarmente povero, la pizza si può e si deve mangiare anche a dieta!

Ho chiesto al nutrizionista quale pizza posso mangiare a dieta: non ci credevo

Pizza dieta quale scegliere il consiglio del nutrizionista
Ho chiesto al nutrizionista quale pizza posso mangiare a dieta: la sua risposta mi ha riempita di gioia (inran)

Come riporta ‘dietaericcette.it’, pizza e dieta non è assolutamente il connubio perfetto ma si può trovare il compromesso: per quanto sia pesante e calorica, alcuni nutrizionisti non escludono di mangiarla durante la dieta, magari nel classico giorno di sgarro che una volta a settimana viene sempre concesso. Sappiamo bene che la soddisfazione della pancia piena non può passare in secondo piano nemmeno durante la dieta, perché la soddisfazione di mangiare qualcosa di buono fa sempre il suo effetto.

Tuttavia, la pizza è di per sé sconsigliata per le troppe calorie e i troppi grassi di cui è composta; tuttavia, se ci dovessimo concedere una marinara o una margherita, andremo incontro ad un carico calorico decisamente al ribasso rispetto ad altri tipi di condimenti. Difatti, la marinara contiene circa 480 kcal, la margherita 810 kcal, molte meno in confronto ad altre pizze che al solo pensiero si ingrassa.. 

Quale pizza posso mangiare a dieta, attenzione ai dettagli

L’ideale sarebbe mangiare una pizza con pochi grassi e ricca di fibre: nel primo caso, dovremmo escludere affettati e formaggi, nel secondo scegliere la vegetariana, magari senza mozzarella e con impasto integrale. Dunque, con una marinara, una margherita e una vegetariana potremmo cavarcela egregiamente, accompagnandola con molta acqua perché, ovviamente, le bibite gassate sono assolutamente bandite. 

Impostazioni privacy