Mi svegliavo sempre alle 3 di notte, poi ho scoperto il motivo: potrebbe succedere anche a te

Il nostro ciclo sonno – sveglia è a dir poco importante, dovremmo sempre fare attenzione a rispettarlo: ma cosa succede al corpo?

donna non dorme
Mi svegliavo sempre alle 3 di notte, poi ho scoperto il motivo: potrebbe succedere anche a te (Inran.it)

Insomma, a tutti noi è capitato almeno una volta di non riuscire a dormire in modo giusto e corretto, e soprattutto di svegliarci nel cuore della notte proprio a causa di un sonno disturbato che non ci permette di risposare al meglio. Le cause possono essere molteplici: da un semplice episodio sporadico, che alla fine può capire a tutti nella vita almeno una volta, o ancora essere imputato a un periodo di notevole stress che stiamo attraversando e le cui tensioni non possono fare a meno di riflettersi sul nostro ciclo sonno – veglia.

Infine, c’è anche chi molto semplicemente, nella vita, ha fatica a dormire e dunque non riesce mai a rimanere a letto per troppo tempo e senza interruzioni. Ma cosa succede al nostro corpo quando non dormiamo bene e soprattutto quando ci svegliamo nel cuore della notte? Per scoprirlo, continuate a leggere insieme a noi, perchè si tratta di effetti molto importanti e che tutti noi faremmo bene a conoscere.

Alterazione del sonno, cosa succede

dormire
Mi svegliavo sempre alle 3 di notte, poi ho scoperto il motivo: potrebbe succedere anche a te (Inran.it)

Insomma, i risvegli notturni per quanto sgradevoli sono in realtà molto più frequenti di quanto possiamo immaginare e soprattutto non vanno invece confusi con la cosiddetta insonnia, ovvero una condizione quasi cronica che non ci permette di dormire e che a lungo andare può avere anche degli effetti importanti sul nostro organismo. Insomma, nel caso dei risvegli notturni parliamo piuttosto di episodi sporadici, che non possiamo definire preoccupanti e che soprattutto non hanno delle importanti conseguenze su di noi, sebbene per il momento interessato compromettano il nostro sonno.

Le motivazioni possono senz’altro essere numerose per arrivare a questi risvegli notturni, che dunque impattano la nostra qualità del sonno e inevitabilmente anche l’andamento della nostra futura giornata che ci aspetta. Come ad esempio lo stress, che dunque agisce tramite una risposta mentale e fisica del nostro corpo e ci fa sentire ansiosi, preoccupati e sotto pressione anche mentre dormiamo. Sotto stress, infatti, il nostro corpo cerca di combattere gli ormoni dell’adrenalina e del cortisolo, attivando un meccanismo di fuga e combattimento.

Attenzione all’orario, perchè le tre

Insomma, l’alterazione degli ormoni ha senza dubbio un notevole impatto sul nostro ciclo sonno – sveglia, e soprattutto su quelle interruzioni notturne del sonno a cui alle volte possiamo andare incontro. Da un punto di vista scientifico, infatti, c’è un motivo preciso per il quale tendiamo a svegliarci intorno alle due o alle tre di notte quando siamo sotto stress.

Ed è perché, proprio in questo orario, i nostri livelli di cortisolo tendono ad aumentare in modo naturale ma anche di più se siamo, per l’appunto, in uno stato di stress o ansia.

Impostazioni privacy