Pollo Esselunga, segnalazioni per segni di ustioni e di strisce bianche

Alcuni clienti allarmati hanno reso noto la presenza di segni di scottature e di cosiddetto white striping sul pollo Esselunga in due specifici confezionamenti.

Pollo Esselunga con segni di ustioni e strisce bianche, le segnalazioni dei consumatori
Esselunga Superstore (Inran.it) Foto YouTube screenshot

Il pollo Esselunga ha suscitato una certa inquietudine in alcuni consumatori che hanno provveduto ad inoltrare una apposita segnalazione all’azienda. La cosa riguarda dei segni presenti sulla carne confezionata, con la riscontrata presenza da parte di utenti del cosiddetto fenomeno di white striping oltre che di scottature.

La cosa ha fatto pensare che gli animali finiti con l’essere macellati siano stati sottoposti a dei possibili maltrattamenti o comunque a delle situazioni poco consone. Gli esemplari di pollo Esselunga che hanno mostrato tali segni sono quelli confezionati nelle vaschette di pollo Esselunga Naturama e Smart.

Questa situazione ha fatto si che in non pochi si ponessero delle domande relative il trattamento degli animali e sulle relative pratiche messe in atto all’interno degli allevamenti ai quali l’azienda si appoggia. Per quale motivo sorgono, in certe situazioni, le strisce bianche?

C’è una spiegazione precisa riguardo a questo fenomeno, che si presenta per l’appunto a seguito del manifestarsi di specifiche dinamiche.

Pollo Esselunga, perché si verificano white striping ed ustioni sugli animali

Pollo Esselunga con segni di ustioni e strisce bianche, le segnalazioni dei consumatori
Pollo Smart (Inran.it) Foto YouTube screenshot

Il white striping è legato a delle variazioni sui tessuti, manifestate da dei cambiamenti di colorazione e di aspetto. Tutto ciò dipende da dei cambiamenti nei muscoli come diretta espressione di quella che una pratica tanto diffusa quanto deprecabile, all’interno delle dinamiche produttive industriali.

Ovvero quella del fare ingozzare gli animali da macello, cosa che rappresenta in tutto e per tutto un maltrattamento, che ha come conseguenza una crescita accelerata ed eccessiva ed un accumulo di grasso. Tutto ciò causa delle evidenti sofferenze negli animali stessi ma non è tutto.

Difatti per alcuni esperti la carne che viene ricavata da animali così trattati non sarebbe affatto salubre. Né tantomeno sarebbe gustosa e tenera. Per quanto riguarda le ustioni, la spiegazione è da ricercare in temperature troppo alte ed in mancanza di spazio nelle superfici degli allevamento.

Situazioni del genere portano molte associazioni animali a sorvegliare ed a tenere le antenne ben dritte su quanto avviene nei suddetti allevamento. Ci sono anche delle leggi apposite che, sulla carta, dovrebbero contribuire ad evitare il verificarsi di certi brutti episodi.

Cose come questa poi non rappresentano affatto una buona pubblicità per i nomi coinvolti. Si attende la risposta di Esselunga in merito, per ottenere spiegazioni e rassicurazioni sul caso. Ogni supermercato e discount dovrebbe garantire il meglio non solo per l’esperienza offerta ai propri consumatori ma anche per quanto riguarda situazioni come quella descritta.

Sempre riguardo ad Esselunga, è importante sapere chi è che produce gli articoli alimentari che vengono messi in vendita nei suoi supermercati. I consumatori dovrebbero avere sempre le idee chiare.

Impostazioni privacy