Ho scoperto cosa succede al corpo se per 15 giorni non ingerisci lo zucchero: ho fatto l’esperimento su di me

Diminuire le quantità di zucchero all’interno della nostra dieta è sicuramente un’abitudine positiva, i miglioramenti sul corpo si vedono subito.

Ciotole di legno contenenti zuccheri
Ho scoperto cosa succede al corpo se per 15 giorni non ingerisci lo zucchero: ho fatto l’esperimento su di me (Inran.it)

È quasi impossibile eliminare del tutto lo zucchero, visto che lo troviamo ovunque, tuttavia, diminuirne le quantità è sicuramente un’abitudine positiva, e i risultati sul corpo si vedono già nel giro di pochi giorni. Dolcificante antichissimo, lo zucchero gode di una lunga e affascinante storia. Estratto come canna da zucchero, coltivata principalmente in Asia, lo zucchero è stato per secoli una delle monete di scambio tra Oriente e Occidente.

Oggi lo zucchero viene stratto non solo dalla danna da zucchero, ma anche dalla barbabietola da zucchero, coltivata in ambienti dal clima temperato. È un saccarosio, dunque un carboidrato, sfruttato dal corpo come fonte di energia, tuttavia, il corpo necessita soltanto di una piccola quantità di zucchero, tutto ciò che è in eccesso comporta molteplici disturbi, come malattie cardiovascolari, diabete, obesità e carie dentale.

Perché ridurre la quantità di zucchero è una buona abitudine: i benefici visibili sul corpo

Eliminare lo zucchero
Eliminare lo zucchero (Inran.it)

Ridurre le quantità di zucchero è sempre una buona soluzione per evitare certi problemi di salute. Consumare zucchero, significa aumentare i livelli di zuccheri nel sangue. Questo dolcificante fornisce subito una buona dose di energia al corpo, ma il picco glicemico comporta parecchi problemi salutari. Stabilizzare i livelli di zuccheri nel sangue, dunque, è importante.

Se si stabilizzano i livelli di zuccheri nel sangue, senza incorrere in picchi glicemici, si evita il rischio di sviluppare malattie croniche. Per stare bene ed evitare l’insorgere di molte malattie, bisogna seguire un regime alimentare sano ed equilibrato, inserendo nella dieta fibre, grassi sani e proteine, stando attenti ad assumere carboidrati nella giusta quantità, importanti per dare energia al corpo, da non demonizzare.

Gli effetti di una riduzione dello zucchero a tavola

Quando si riduce il consumo di zucchero, si mantiene il peso, visto che si toglie al corpo un cibo ad alto contenuto calorico. Rispetto a quanto si pensava decenni fa, tanto che giravano anche pubblicità assurde in tv, lo zucchero non stimola la mente, anzi, accelera il degrado cognitivo, favorendo demenza senile, Alzheimer, instabilità dell’umore e depressione.

Come fare per ridurre lo zucchero? Come accennato, questo ingrediente è subdolo, lo troviamo ovunque e per questo motivo è quasi impossibile evitarlo. Tuttavia, affrontare una spesa consapevole è il primo passo per eliminarlo. Occorre leggere attentamente le etichette dei prodotti che si mettono nel carrello, per evitare zuccheri nascosti,, senza farci ingannare dalle pubblicità e dagli slogan sulle confezioni.

Meglio scegliere alimenti freschi, non lavorati, e sostituire le bevande zuccherate con altre più salutari. Nel caffè, meglio non mettere lo zucchero, oppure sostituirlo con altri dolcificanti più sani, come la stevia. Anche i dolci si possono preparare con alternative più sane. Il corpo, senza gli zuccheri, migliora nel giro di qualche giorno, basta soltanto provare.

Impostazioni privacy