Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Calcolo percentili di crescita: come cresce il tuo bambino

Il “Percentile” è usato tutti i giorni, ma non esiste una definizione universale per questo termine. La definizione più comune di un percentile è un numero dove una certa percentuale di punteggi sotto viene definito percentile.

Vi siete mai domandati cosa siano i percentili? Il “Percentile” è usato tutti i giorni, ma non esiste una definizione universale per questo termine. Tuttavia, dalla prassi è possibile affermare come la definizione più comune di un percentile sia quella di un “numero”, dove una certa percentuale di punteggi può essere – appunto – definita in questo modo. Tutto chiaro? Forse no: cerchiamo di saperne di più scoprendo che cosa si intende, come si calcola, quali sono i suoi usi!

Calcolo percentili

Facciamo un esempio. Potreste – ipotizziamo – sapere che avete totalizzato una valutazione di 67 su 90 in un test, ma questa cifra non ha alcun significato reale se non sapete cosa voglia dire percentile. Se sapete che il vostro punteggio è nel 90° in percentile, significa che è segnato meglio del 90% delle persone che hanno fatto il test, e che:

  • il 25 ° percentile è anche chiamato il primo quartile.
  • il 50 ° percentile è generalmente la mediana.
  • il 75 ° percentile è anche chiamato il terzo quartile.

I percentili e i suoi usi

Calcolo percentili di crescita

La parola “percentile” è usata in modo informale. In uso comune, il percentile di solito indica che una certa percentuale che scende sotto tale percentile. Ad esempio, se il vostro punteggio nel 25 ° percentile, quindi il 25% di candidati alla prova sono al di sotto il tuo punteggio. Il “25” si chiama il rango percentile. In statistica, questo termine è più complicato e ci sono in realtà almeno due definizioni di percentile.

  • La prima definizione: Il percentile è il punteggio più basso che è maggiore di una certa percentuale dei punteggi. In questo esempio, il nostro numero è 25, quindi stiamo cercando il punteggio più basso che è superiore al 25%.
  • La seconda definizione: Il percentile è il punteggio più piccolo che è maggiore o uguale ad una certa percentuale dei punteggi. In pratica, è la percentuale di dati che cade sotto una certa osservazione. Questa è la definizione utilizzata nella statistica. In questo esempio, il 25 ° percentile è il punteggio che è maggiore o uguale al 25% dei punteggi. I percentili sono anche usati anche per calcolare la crescita dei vostri figli.

I grafici di crescita

Un grafico di crescita è uno strumento importante per i pediatri per monitorare la crescita dei bambini. Invece di limitarsi a voler sapere se il loro bambino sta crescendo bene, seguendo una curva di crescita, la maggior parte dei genitori vogliono sapere dove sono i loro bambini sulla curva di crescita.

Lettura dei grafici di crescita

Sapete come calcolare i percentili di vostro figlio per altezza e peso da un grafico di crescita? Il primo passo è quello di trovare un grafico di crescita. Ad esempio, se stiamo cercando il percentile per un bambino di 2 anni che pesa 30 chili, andremo a usare il grafico di crescita per i ragazzi dalla nascita fino a 36 mesi. Bisogna poi trovare l’età del bambino alla parte inferiore del grafico e tracciare una linea verticale sul grafico di crescita. Quindi, si deve trovare il peso del bambino sul lato destro del grafico – 30 chili in questo esempio – e tracciare una linea orizzontale.

A questo stadio, si deve trovare il punto in cui queste due linee si intersecano o si incrociano. Quindi, trovare la curva che è più vicina a questo posto e seguirla fino a trovare il numero che corrisponde al percentile del bambino. Ad esempio, se si nota che un bambino di 2 anni, che ha un peso di 30 chili, è al 75° percentile per il suo peso, significa che pesa più di circa il 75% dei ragazzi della sua età. Significa anche che il 25% dei bimbi di due anni pesano più di lui.

Calcolare da soli la percentile

Calcolare da soli la percentile

Trovare la percentile del vostro bambino è un po ‘più difficile se la curva in realtà non passa attraverso il punto in cui l’età e il peso del bambino si fondono insieme. Per esempio, che cosa fareste se il ragazzo nel nostro esempio in realtà pesava 31 chili? Si potrebbe comunque utilizzare la stessa procedura, immaginando una curva che è da qualche parte tra il 75 ° e il 90 ° percentile, e immaginando che si trovava a circa l’80 – 85 ° percentile.

Che cosa indicano i percentili

E’ importante capire che le tabelle di crescita sono le più utilizzate per seguire la crescita del bambino nel corso del tempo, o per trovare un modello della sua crescita. Tracciando il peso del bambino e l’altezza in età diverse, e vedendo se si segue una curva di crescita, si possono dunque ottenere delle informazioni importanti.

Anche se il bambino è al 5 ° percentile per il suo peso (il che significa che il 95% dei ragazzi della sua età pesano più di lui), ciò non deve necessariamente destinare timori, soprattutto se è sempre stato al 5 ° percentile. Sarebbe invece maggiormente indicatore di eventuali preoccupazioni scoprire se in precedenza il bimbo fosse stato al 50 ° percentile o al 75 °, ed è ora drasticamente calato al 5 ° percentile. Bisogna anche ricordare che i bambini di età compresa tra 6 e 18 mesi possono spesso rapidamente muoversi verso l’alto o verso il basso nei loro percentili, mentre i bambini più grandi dovrebbero seguire la loro curva di crescita in maniera graduale e sostenibile.

In ogni caso, per poterne sapere di più non possiamo che consigliarvi di parlarne con il vostro pediatra, che potrà fornirvi ogni indicazione sul corretto monitoraggio della crescita del vostro bimbo!