Dimavis, cos’è e come si usa questo integratore ipocalorico

Dimavis

Dimavis è un integratore alimentare che può supportare il compimento di diete ipocaloriche ad azione epatodpurativa. Composto da Cynara, Scolymus, Silybum, Marianum, Desmodium Adscendens, Myo-Inositolo, Zinco, Selenio, è un prodotto gluten free e può dunque essere utilizzato anche da tutte le persone che sono intolleranti a tale proteina.

A cosa serve Dimavis

Come abbiamo già rammentato, Dimavis è un integratore alimentare che, grazie ai suoi componenti, può efficacemente essere utilizzato nelle diete povere di calorie.

I suoi 8 componenti attivi, a base di estratti vegetali, vitamine e minerali, favoriscono infatti una corretta funzione digestiva ed epatica, l’eliminazione dei gas intestinali, le funzioni depurative dell’organismo e il metabolismo dei lipidi.

Da cosa è composto Dimavis

Ogni compressa di Dimavis 1000mg è composta da:

  • Cynara Scolymus – 250 mg
  • Silybum Marianum – 250 mg
  • Desmodium Adscendens – 125 mg
  • Myo-Inositolo – 150 mg
  • Vitamina C – 60 mg
  • Zinco – 4 mg
  • Selenio – 20 mcg
  • Vitamina B12 – 2 mcg

Come usare Dimavis

Come usare Dimavis

L’uso di Dimavis è molto semplice. Negli adulti è consigliabile l’assunzione di una compressa, accompagnata da un sorso di acqua, 30 minuti prima dell’inizio dei pasti principali.

Assumere nelle modalità e nelle quantità indicate dal medico ma, in ogni caso, non superare le 3 compresse al giorno.

Cosa sapere prima di assumere Dimavis

Dimavis è un integratore alimentare generalmente ben tollerato dai pazienti. È comunque ovviamente necessario non superare le dosi giornaliere consigliate.

In ogni caso, può essere utile rammentare anche in questa occasione come gli integratori alimentari non possono essere intesi come sostituiti di una dieta equilibrata e varia, e di uno stile di vita sano.

Nell’ipotesi di ipersensibilità a uno dei componenti, o ancora uso prolungato, è preferibile parlarne con attenzione con il proprio medico. Una piena condivisione con il personale sanitario è altresì richiesta nel caso di soggetti in gravidanza, diabetici o con insufficienza renale, epatica, con calcoli biliari.

In caso di accidentale sovradosaggio, è opportuno contattare il proprio medico o il pronto soccorso, portando con se una confezione del prodotto che si è assunto involontariamente in dosi maggiori di quanto prescritto.

Come si conserva Dimavis

Dimavis può essere conservato in un luogo asciutto, a una temperatura non superiore a 25 gradi.

Dimavis funziona?

Come abbiamo già ricordato, Dimavis è utile come coadiuvante nelle diete ipocaloriche ma, da solo, non può naturalmente esercitare una efficacia distintiva.

Come avviene per qualsiasi cambiamento delle proprie abitudini alimentari, il nostro consiglio è quello di parlarne preventivamente e con trasparenza con il vostro medico, che vi indicherà se effettivamente tale integratore alimentare è ciò che serve per poter arrivare ai vostri obiettivi di benessere.

Evitate dunque di ricorrere a cambiamenti alimentari fai-da-te, preferendo invece sempre il colloquio con uno specialista che potrà proporvi un percorso su misura e potrà monitorare insieme a voi l’evoluzione.

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella. Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. E’ registrata all’Ordine Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia