Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Mepral, come usare questo medicinale per il bruciore di stomaco

Mepral è un medicinale usato per trattare il bruciore di stomaco, la malattia da reflusso gastroesofageo, il dolore addominale, l’acidità di stomaco, le ulcere gastriche e intestinali, e altre condizioni ancora. Farmaco a base di Omeprazolo, agisce bloccando la produzione di acido nello stomaco.

Per cosa si usa Mepral

Mepral è usato per il trattamento, il controllo, la prevenzione e il miglioramento delle seguenti malattie, condizioni e sintomi:

  • bruciore di stomaco;
  • malattia da reflusso gastroesofageo;
  • dolore addominale;
  • acidità di stomaco;
  • ulcere allo stomaco e intestinali.

Mepral può anche essere utilizzato per scopi non elencati qui sopra.

Da cosa è composto Mepral

Mepral è composto da 10 mg di Omeprazolo come principio attivi.

Effetti collaterali di Mepral

Effetti collaterali di Mepral

Come tutti i medicinali, anche Mepral potrebbe esporvi a effetti collaterali possibili, sebbene – ovviamente – non sempre si verificano. Alcuni degli effetti collaterali possono essere rari ma seri e per questo motivo è sempre opportuno consultare il proprio medico se si osserva uno dei seguenti effetti collaterali, soprattutto se non sparisce in breve tempo:

  • mal di testa;
  • reazioni di ipersensibilità;
  • sensazione di vertigine e perdita di equilibrio;
  • carenza di vitamina b12;
  • nausea;
  • sensazione di disagio;
  • frattura dell’anca, del polso o della colonna vertebrale;
  • aumento degli enzimi epatici;
  • dolore addominale.

Mepral può anche causare effetti collaterali non elencati qui sopra.

Precauzioni sull’uso di Mepral

Prima di usare Mepral, informate il medico del vostro attuale elenco di farmaci, di prodotti da banco (come  vitamine, integratori a base di erbe), allergie, malattie preesistenti e condizioni di salute attuali (ad esempio gravidanza, imminenti interventi chirurgici). Alcune condizioni di salute potrebbero infatti esporvi con maggiore suscettibilità agli effetti collaterali del farmaco. Prendere dunque il medicinale esattamente come indicato dal medico o seguire le indicazioni stampate nel foglietto informativo di prodotto.

Ricordate che il dosaggio si basa sulla vostra condizione, e che è bene informare il medico se le vostre condizioni persistono o peggiorano.

Interazioni di Mepral

Se assumete altri medicinali o farmaci da banco allo stesso tempo di Mepral, gli effetti  del medicinale potrebbero variare, aumentando magari il rischio di effetti collaterali o facendo sì che il farmaco non funzioni correttamente. Informate dunque il medico di tutti i farmaci, le vitamine e gli integratori a base di erbe che state utilizzando, in modo che il dottore possa aiutarvi a prevenire o gestire le interazioni farmacologiche.

In particolare, è possibile che Mepral possa interagire con i seguenti farmaci:

  • Amoxicillina;
  • Atazanavir,
  • Cilostazol;
  • Claritromicina;
  • Clopidogrel;
  • Diazepam;
  • Digossina;
  • Erlotinib;
  • Itraconazolo;
  • Ketoconazolo.

Controindicazioni di Mepral

Controindicazioni di Mepral

L’ipersensibilità a Mepral è naturalmente la principale controindicazione di questo medicinale. Inoltre, Mepral non dovrebbe essere usato se si verificano le seguenti condizioni:

  • Problemi gravi gastrici;
  • Ipersensibilità;
  • Compromissione renale ed epatica;
  • Allattamento al seno;
  • Gravidanza.

Mepral in gravidanza o in allattamento

Mepral non deve essere assunto durante la gravidanza o durante l’allattamento.

È sicuro guidare o utilizzare macchinari quando si prende Mepral?

Se si avverte sonnolenza, vertigini, ipotensione o mal di testa come effetti collaterali quando si utilizza Mepral, allora può non essere sicuro guidare un veicolo o utilizzare macchinari pesanti. Non si dovrebbe dunque guidare un veicolo se l’uso del medicinale fa venire sonnolenza, vertigini o abbassa la pressione sanguigna.

I farmacisti consigliano inoltre ai pazienti di non bere alcolici con medicinali come questo, poiché l’alcol intensifica gli effetti collaterali della sonnolenza.

Cosa succede se si dimentica una dose

Nel caso in cui ci si dimentichi una dose, è bene recuperarla non appena se ne accorge. Se tuttavia è già vicino il tempo della dose successiva, è opportuno saltare la dose dimenticata e riprendere il regolare programma di dosaggio. Non usare una dose extra per compensare la dose dimenticata: se si dimenticano regolarmente dosi, prendere in considerazione l’impostazione di un allarme sul proprio smartphone o, magari, domandare a un familiare di ricordarlo.

Sovradosaggio di Mepral

È bene non usare più della dose prescritta. Prendere più dosi di questo medicinale non solo non migliorerà i sintomi, ma potrebbe esporvi ad avvelenamento o gravi effetti collaterali. Se sospettate di aver assunto più dosi di Mepral rispetto a quanto prescritto, recatevi al pronto soccorso, all’ospedale o alla clinica più vicina portando con voi scatola di Mepral o il suo foglietto informativo, aiutando così i medici a ottenere le informazioni necessarie.