Mola vescicolare: conoscere i sintomi per capirla meglio

168
mola vescicolare

Una mola vescicolare (o mola idatiforme) è una massa di tessuto che cresce all’interno del grembo materno, l’utero, che mai si svilupperà in un bambino. È il risultato di un concepimento anomalo che può causare del sanguinamento all’inizio della gravidanza. Il trattamento consiste nella rimozione in chirurgia e la maggior parte delle donne avrà un recupero completo. Tuttavia, sarà sempre necessario eseguire dei controlli di routine perché esiste una piccola probabilità di sviluppare un determinato tipo di cancro.

Cosa succede in una gravidanza molare?

A volte può accadere che, durante il concepimento, uno spermatozoo fecondi un ovulo vuoto, ossia un ovulo che non porta con sé alcun cromosoma o materiale genetico. In circostanze normali, l’ovulo fecondato vuoto sarebbe morto e non si impianta nell’utero. Ma raramente questo non succede e l’impianto avviene. Le cellule del trofoblasto crescono come una massa disorganizzata di tessuto, ma l’embrione non si sviluppa. In questo caso si parla di mola vescicolare completa.

La mola vescicolare parziale, invece, è possibile anche se il concepimento non avviene normalmente. Di solito, la causa sono due spermatozoi che fecondano un uovo normale. Ciò significa che c’è troppo materiale genetico presente e la crescita del tessuto trofoblastico supera quella di qualsiasi tessuto fetale, con il risultato che il feto non si sviluppa in modo normale.

In entrambi i casi non verrà prodotto un bambino vivo. Si parla di gravidanze non vitali, non adatte alla creazione di una nuova vita.

Mola vescicolare, come si manifesta?

Le donne colpite da una mola vescicolare hanno, in genere, livelli più elevati dell’ormone della gravidanza rispetto a chi sviluppa una gravidanza normale. Questo ormone viene prodotto dal tessuto trofoblastico ed è quello che viene rilevato in un classico test di gravidanza. Tali livelli sono responsabili di alcuni sintomi, ecco quali.

  • sintomi della gravidanza

è possibile manifestare i classici segnali di una tipica gravidanza: niente ciclo mestruale, nausea, vomito, tensione mammaria, ecc. si potrà anche osservare un aumento delle dimensioni dell’addome, perché una gravidanza molare cresce più rapidamente di una gravidanza normale, proprio a causa dello sviluppo anomalo del tessuto trofoblastico.

  • sanguinamento

all’inizio della gravidanza si potrà osservare un sanguinamento vaginale. È il sintomo più comune della mola vescicolare e molte donne lo interpretano come un aborto spontaneo.

Di rado è possibile avere problemi di pressione alta, di iperemesi gravidica e di tiroide.

Ma non tutte sviluppano dei sintomi. In questo caso, la mola idatiforme viene diagnosticata durante un’ecografia.

Mola vescicolare, come si manifesta?

Il trattamento

L’unica cosa da fare è rimuovere la mola vescicolare tramite un piccolo intervento chirurgico. Nella maggior parte dei casi si procede con un piccolo tubo che verrà passato all’interno dell’utero attraverso la sua apertura (cervice). Il tessuto anomalo viene rimosso tramite aspirazione e inviato in laboratorio per un esame al microscopio.

E dopo?

Come accennato nella parte iniziale di questo articolo, esiste una piccola probabilità di sviluppare una forma cancerosa che può diffondersi verso altre parti del corpo come il fegato, il polmone e il cervello. In tal caso, i livelli dell’ormone della gravidanza rimangono elevati o continuano a crescere ulteriormente anche dopo la rimozione della mola. Per questo motivo è fondamentale fare molta prevenzione e prevedere check up costanti per monitorare la condizione generale di salute. Nei casi normali, invece, tutto procede bene e i livelli ormonali tornano nella norma.

E se vi state chiedendo se potete riprovare ad avere un bambino, la risposta è senza dubbio affermativa. Il consiglio, però, è di non riprovarci subito dopo aver vissuto una mola vescicolare ma di attendere che il corpo si stabilizzi e, soprattutto, che voi siate pronte ad affrontare al meglio una gravidanza. Ma non abbiate paura che non possiate dare alla luce il frutto del vostro amore, molte donne sono ora felici e con uno o più bambini che scorrazzano per casa.