Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Olio di germe di grano: che cos’è e quali sono i suoi benefici

Scopriamo l’olio di germe di grano, che cos’è e per cosa viene usato? Benefici per la pelle, per i capelli e per molti inestetismi nonché come integratore

L’olio di germe di grano è un prodotto molto diffuso sia in cucina, per il suo sapore intenso, sia come componente di prodotti cosmetici e farmaceutici.

Che cos’è l’olio di germe di grano?

Dalla spremitura a freddo dei semi germinati (la parte nobile) del frumento o del grano tenero (scientificamente Triticum vulgare) ancora verde viene estratto l’olio di germe di grano, che costituisce solamente il 3% del peso del seme, ovvero da una tonnellata di grano si può estrarre circa un chilo di olio. Questa proporzione spiega alla perfezione il costo cospicuo di questa sostanza che purtroppo però è facilmente deperibile e va quindi preziosamente conservato in un contenitore ermetico, magari opaco, e in un locale al fresco e al buio o in frigorifero. L’olio di presenta come un liquido giallo arancio inodore e dal gusto gradevole. La pianta è perenne, annuale e ormai è diffusa in tutto il mondo grazie anche alla sua capacità di resistere anche al freddo.

Le sue applicazioni principali sono da ritrovare in campo cosmetico, data la sua similarità con il sebo cutaneo, per la cura in particolare della pelle, viene utilizzato contro gli inestetismi della pelle, ha funzioni disinfiammanti, idratanti e nutrienti. Molti sono anche gli utilizzi nell’alimentazione, è ricco di elementi liposolubili con vitamine B e C, acidi grassi essenziali (in particolare l’octasanolo) e steroli vegetali, carotenoidi, ma soprattutto l’olio di germe di grano è ricco di vitamina E.

In alimentazione come integratore naturale, l’olio di germe di grano, favorisce il miglioramento lipidico nel sangue, ovvero il colesterolo e i trigliceridi, mantiene la pressione sanguigna arteriosa ad un buon livello e agisce contro i radicali liberi: ha quindi importanti proprietà cardio-vascolari e in generale nella regolazione dello stress ossidativo delle cellule. Il quantitativo di olio di germe di grano è lo stesso di tutti gli altri oli e si aggira quindi sui circa 7-8 g a pasto per non favorire l’insorgere di patologie.

L’olio di germe di grano un elemento importante in molti prodotti cosmetici per la pelle e per i capelli

L’olio di germe di grano viene utilizzato moltissimo in campo cosmetico per la produzione di prodotti destinati alla cura della pelle, in particolare la pelle sensibile e quella matura. Le sue proprietà benefiche nutrienti e antinfiammatorie fanno sì che questo olio sia uno dei principali componenti di prodotti solari, necessari per proteggere dai pericolosi raggi UV, e per cosmetici anti-età, dato il suo potenziale antiossidante dal momento che è riccamente concentrato di vitamina E, proteggendo i lipidi delle cellule dai radicali liberi.

L’olio di germe di grano un elemento importante in molti prodotti cosmetici

L’olio di germe di grano può essere utilizzato direttamente sulla pelle del viso. Utilizzato in maniera regolare e quotidiana questo olio può agire in maniera decisa contro le rughe ed i segni di espressione e in caso di presenza di grani di miglio. È possibile picchiettarlo sul viso fino a completo assorbimento oppure di tanto in tanto (con una frequenza circa settimanale) è consigliato fare un vero e proprio impacco da togliere solo dopo circa 15 minuti. La pelle del viso risulterà da subito nutrita e rigenerata. È anche possibile aggiungere delle gocce di germe di grano alla propria abituale crema per il viso, meglio se quella notturna perché unge un po’, per arricchirla di altre benefiche proprietà nutrienti.

In caso di pelle del corpo secca, di screpolature, lesioni e irritazioni, è possibile utilizzare l’olio di germe di grano che va a rinvigorire lo strato lipidico dell’epidermide e a nutrirla in profondità grazie alla vitamina E. A fronte di una pelle soggetta ad agenti esterni come sole, freddo, vento la pelle risulterà già pronta e protetta. In particolare in abbinamento all’olio di mandorle dolci, l’olio di germe di grano diventa perfetto per essere assorbito dalla pelle del corpo ancora umida per un’azione super-emolliente e restitutiva, per prevenire le smagliature a seguito della gravidanza e dopo un veloce dimagrimento.

L’olio di germe di grano può essere anche utilizzato per la cura dei capelli sfibrati, spenti e fragili a causa del sole e della decolorazione.

L’olio di germe di grano come integratore alimentare di vitamina E

L’olio di germe di grano è uno dei più concentrati integratori naturali di vitamina E, calcio, rame, manganese, magnesio, fosforo e vitamina B. Esso si presenta in perle ripiene oppure semplicemente come olio di condimento. Assunto per via orale, l’olio di germe di grano ha un’azione efficacissima per favorire il metabolismo cellulare e per la sua azione antiossidante, per aiutare quindi a ricaricarsi di energie e per aumentare l’apporto di ossigeno durante lo svolgimento di attività fisica. La sua azione antiossidante rende questa sostanza un perfetto elemento da associare a terapie in patologie degenerative che avanzano con l’età. L’olio di germe di grano favorisce inoltre la regolazione di lipidi nel sangue, controllando efficacemente gli aumenti di colesterolo e trigliceridi.