Arrossamenti e dermatite da pannolino sono condizioni molto comuni nei neonati. Si tratta d’altronde di diffuse infiammazioni della pelle che comportano fastidiosi pruriti localizzati sulle natiche e sui genitali.

Le ragioni per cui sorgono queste seccature spesso molto tenaci possono varie, anche se il motivo principale è il ristagno di feci e urine all’interno del pannolino. La diagnosi è quindi immediata e – mettendo in pratica alcuni semplici gesti, uniti a una buona dose di attenzione – il processo di guarigione è molto più breve di quanto si creda. Ad accelerarlo c’è un prodotto specifico ed estremamente efficace per risolvere questi tipi di problemi: Pasta di  Fissan.

Nonostante l’introduzione ci faccia pensare a un prodotto ideato esclusivamente per i bambini, in realtà è utile anche per gli adulti laddove si dovessero presentare irritazioni o più semplicemente in caso di pelli sensibili.

Pasta di Fissan, come è stato appena anticipato, è uno dei rimedi più apprezzati contro arrossamenti e dermatiti causate dal contatto con il pannolino. Il motivo del suo successo è da individuare nella composizione, una formula a base di ossido di zinco e vitamine, capace di proteggere e lenire le irritazione in maniera rapida ed efficace con risultati concreti e visibili.

Sempre più pediatri consigliano questo prodotto non solo in caso di infiammazioni, ma anche in chiave preventiva. Suggerimento che sposa appieno le due proposte commerciali da parte di Fissan, un’azienda nata nel lontano 1930 con l’obiettivo di prendersi cura della pelle dei neonati.

Le due diverse formazioni in vendita sono:

  • Pasta di Fissan Protezione Delicata, studiata appositamente per aiutare e prevenire arrossamenti e le irritazioni;
  • Pasta di Fissan Alta Protezione, pensata e sviluppata per proteggere le irritazioni e gli arrossamenti della pelle, provocati dal contatto con feci e urine o dallo sfregamento da pannolino.

Quali sono le modalità d’uso

Prima di applicare pasta di Fissan è opportuno lavare con molta cura i genitali e il sederino del bebè, asciugare accuratamente con un panno morbido, meglio ancora se di lino. Dopo  aver compiuto queste due semplici operazioni di routine, bisogna stendere un velo di pasta Fissan sulle zone interessate, specie tra le pieghe della pelle. In queste aree, infatti, le irritazioni tendono a concentrarsi più facilmente che altrove. L’operazione va ripetuta ad ogni cambio del pannolino.

Avvertenze e controindicazioni

uso della pasta Fissan

Pasta di Fissan è un prodotto indicato solo per un uso esterno. Non deve essere ingerito né posto a contatto con gli occhi, che va evitato assolutamente tanto che, in caso di contatto accidentale, si consiglia di lavare con abbondante acqua la parte interessata.

Se Pasta di Fissan viene usata per un’irritazione della pelle provocata dal pannolino, assicurarsi che ci sia un miglioramento entro qualche giorno dalla prima applicazione. Se la dermatite dovesse persistere, la cosa migliore da fare è contattare al più presto il medico curante.  Si ricordi che l’uso prolungato di pasta Fissan oltre le dosi consigliate e scritte all’interno del foglietto illustrativo può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione, specie in quei bambini particolarmente sensibili.

Pasta Fissan non presenta rilevanti controindicazioni. Tuttavia, si sconsiglia l’uso di questo prodotto in caso di ipersensibilità al principio attivo o a uno qualsiasi degli eccipienti in esso contenuti.  Laddove si dovessero presentare delle anomalie durante il trattamento si contatti il medico o il farmacista di fiducia.

Ulteriori consigli utili

La pelle di un bambino agli occhi di un adulto appare sempre bellissima e infinitamente morbida. E in effetti lo è per davvero e non solo in apparenza. Non bisogna però dimenticare che essa necessita di particolari attenzioni, che non andrebbero mai trascurate.

Non tutti sanno infatti che la pelle dei più piccoli e profondamente soggetta a possibile disidratazione, ragion per cui è sempre bene utilizzare un bagnoschiuma che non secchi la pelle e che ne favorisca continuamente l’idratazione. Inoltre, dopo l’abituale bagnetto che si suole fare ai più piccoli alla sera, sarebbe idoneo applicare sulla pelle dell’olio formulato appositamente per il bebé o in alterativa della crema adatta al loro delicato tessuto cutaneo. Questi prodotti, quando vengono scelti con cura e sono di alta qualità, hanno la capacità di formare uno strato protettivo, prevenendo secchezza e irritazioni.

Fonti

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella. Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. E’ registrata all’Ordine Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia