Piperina dimagrante, tutte le indicazioni per ottenere grandi risultati!

155
Piperina dimagrante

Più nel dettaglio, la piperina è una sostanza alcaloide che caratterizza il sapore tipico del pepe e del peperoncino. In altre parole, se assaggiando una pietanza a base di peperoncino notate il tradizionale sapore piccante, la “colpa” (o il “merito” a seconda dei gusti) è proprio della piperina.

Nata in India, coltivata in quasi tutti i Paesi tropicali, oggi non solo la piperina è diffusa in tutto il mondo, bensì anche un ingrediente utile per poter mettere a punto degli integratori naturali al 100%, che possano aiutare a raggiungere l’importante obiettivo del dimagrimento naturale attraverso la conversione metabolica, l’assorbimento delle calorie e la combustione.

Perché la piperina è utile per dimagrire

La piperina è un ingrediente molto utile per dimagrire perché – grazie alla sua tipica azione – il proprio organismo potrà bruciare i grassi in eccesso molto più velocemente, migliorando così l’azione termogenica del proprio corpo, e aiutandolo ad avviare quei meccanismi automatici di controllo del peso. Dunque, grazie all’introduzione della piperina nella propria dieta, il proprio metabolismo diverrà più veloce, e il proprio corpo sarà in grado di bruciare più velocemente tutte le calorie che vengono assunte giorno dopo giorno con la propria alimentazione.

Grazie all’azione della piperina, è possibile dunque che i grassi possano essere convertiti in energia, abbandonando le sensazioni di pesantezza e i chili in eccesso, e trasformandoli in vere e proprie armi di attacco per una giornata più attiva e dinamica.

Come funziona la piperina

Come funziona la piperina

Per cercare di comprendere in che modo avvengano i piccoli “miracoli” della piperina, concentriamoci per qualche minuto sulle sue azioni principali. La prima è certamente legata alla conversione metabolica, che implica l’utilizzo di enzimi per poter convertire chimicamente le sostanze diverse, in sostanze che possono essere facilmente trasportate nel sangue ai reni per l’escrezione.

La seconda azione che viene comunemente legata alla piperina è quella legata all’assorbimento delle calorie più ottimizzato, utilizzando delle particolari proteine nel trasporto delle cellule del tratto digestivo. Le proteine in questione possono infatti trasportare attivamente le sostanze nelle cellule del rivestimento intestinale e, da qui, essere trasferite al sangue. Un’altra azione è poi quella della c.d. “esclusione assistita”, che fruisce di importanti proteine trasportatrici il cui scopo non è solo quello di tutelare le cellule dai tipici sovraccarichi di molte sostanze tossiche, bensì anche impedire che gli integratori non possano sfociare tutte le proprie caratteristiche benefiche sul proprio organismo. Ultimo meccanismo “aiutato” dalla piperina è quello del c.d. “attaccamento solubilizzante”, che favorisce alle sostanze di entrare nelle cellule collegandole per via chimica a sostanze solubili in acqua.

Ebbene, grazie alle sue proprietà la piperina può aiutare il nostro organismo a gestire più opportunamente questi quattro importanti meccanismi, con risultati di interesse fin dal breve – medio termine.

Per quanto intuibile, il nostro consiglio – prima di assumere integratori o altre sostanze a base di piperina – è quello di parlarne con il vostro medico di fiducia, che possa certamente illustrarvi tutti i benefici e le cautele (ad esempio, evitare l’utilizzo durante la gravidanza o l’allattamento) derivanti dall’utilizzo di tale aiuto. Provate dunque a parlarne con il vostro dottore, e scoprite in che modo si possa ottenere il meglio attraverso questa naturale sostanza.