Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Salto con la corda, un gioco che diventa allenamento

Chi di noi non ha mai saltato una corda da bambino? A differenza di altri giochi diffusi negli ultimi due secoli destinati a scomparire, il salto della corda è diventato anche un esercizio di fitness che coinvolge tutti i muscoli del corpo ed aiuta a brucare molte calorie.

Storia del salto con la corda

Storia del salto con la corda

Il salto della corda è un esercizio che conoscono in moltissime parti del mondo, la corda viene fatta oscillare sotto i piedi e sopra la testa; l’azione può anche essere effettuata da tre persone, una che ha il compito di saltare e altre due che fanno oscillare la corda. Diffuso per quanto ne sappiamo già alla fine del 1800, grazie a questo gioco sono state inventate molte canzoni per bambini che affiancavano questa attività che inizialmente era diffusa solo fra i giovanissimi; il salto della corda è entrato successivamente nel mondo dello sport e del fitness grazie alla boxe, dov’è tutt’ora un esercizio indispensabile per ogni pugile. Gli esercizi che possiamo effettuare con una semplice corda sono moltissimi, doppio salto, salto semplice, salto incrociato ed esercizi mirati per una migliore coordinazione.

 

Muscoli coinvolti nel salto della corda

Il salto della corda è un esercizio fisico che coinvolge molti muscoli del nostro corpo, oltre ad essere un validissimo esercizio aerobico è utile nel tonificare molti gruppi muscolari, in particolar modo la parte inferiore del nostro corpo. Ogni tipo di esercizio con la corda allenerà alcuni gruppi muscolari più di altri, un salto effettuato sulle punte dei piedi per esempio allenerà in modo particolare bicipite femorale ed i polpacci.

Ecco quali sono i muscoli coinvolti saltando la corda

  • Quadricipite femorale

La fase di spinta che è sempre presente negli esercizi con la corda coinvolge sempre il quadricipite femorale, è formato da quattro grandi muscoli.

  • Glutei

I glutei fanno parte della catena cinetica posteriore, vengono sempre coinvolti quando saltiamo la corda e vengono tonificati da questa azione.

  • Bicipiti femorali e polpacci.

Anche questi muscoli fanno parte della catena cinetica posteriore, se salteremo sulle punte verranno maggiormente coinvolti e quindi stimolati.

Contrariamente a quanto si pensa saltando la corda alleniamo anche i muscoli della parte superiore del corpo, questi muscoli verranno allenati più che altro in isometria, cioè si alleneranno in tensione senza accorciarsi, i muscoli della parte superiore del corpo maggiormente sollecitati sono tutto il gruppo dei tre deltoidi (anteriore, posteriore e laterale), e le braccia con il bicipite ed il tricipite.

Come allenarsi saltando la corda

Come allenarsi saltando la corda

Ci sono delle regole base per saltare la corda, è bene seguirle per allenare bene i muscoli coinvolti e non rischiare cattive posture, che alla lunga possono causare anche infortuni.

Ecco alcuni consigli sulla perfetta postura:

  • Teniamo le spalle ben ferme, così alleneremo con una continua contrazione isometrica deltoidi e braccia.
  • Tenere i polsi ben fermi, in questo modo la constante tensione sugli avambracci li renderà più forti e tonici.

Una perfetta postura da mantenere è petto in fuori ben aperto, spalle larghe e dorsali contratti, in questo modo alleneremo arche tutti i muscoli di stazionamento della nostra colonna vertebrale. Il nostro addome dovrà anch’esso rimanere sempre contratto. L’esercizio con la corda se ben eseguito ci aiuterà nel tempo a migliorare la nostra postura, è molto indicato infatti per le persone che hanno le spalle ricurve in avanti.

 

Salto con la corda per dimagrire ed essere in forma

Il salto con la corda è un ottimo esercizio cardiovascolare, di conseguenza è ottimo per bruciare calorie e quindi dimagrire. 15 minuti di salto con la corda equivalgono a 30 minuti di corsa a piedi, il tutto comodamente nel salotto di casa vostra!

I vantaggi del salto della corda per la nostra salute sono:

  • Migliora la coordinazione a livello neuromuscolare
  • Migliora la postura nella vita di tutti i giorni
  • Aumenta la nostra resistenza alla fatica e rafforza cuore e sistema circolatorio
  • Aiuta a combattere la cellulite in quanto mantiene i tessuti sempre in movimento
  • Brucia molte calorie
  • Migliora il nostro equilibrio
  • Ha un effetto tonificante per il nostro corpo allenando i muscoli senza pesi eccessivi e senza gravare sulla colonna vertebrale

Controindicazioni

Se è vero che saltare la corda come esercizio per mantenersi in forma non comporta i rischi di una sala pesi o di uno sport da contatto, ci sono alcune accortezze da seguire per non infortunarsi, ecco le principali:

  • Non saltare sui talloni, si rischiano infatti delle micro-compressioni che possono danneggiare il rachide lombare.
  • Se siete dei principianti non saltate a piedi uniti, rischiereste di non saltare bene sull’avanpiede e farvi male alla schiena
  • Se soffrite di ernia, lombalgia o di problemi alle articolazioni dovete evitare questi esercizi con la corda.
  • Chi ha problemi cardiovascolari e cardiocircolatori deve prima chiedere al proprio medico se può iniziare una qualunque attività fisica.