Miele in gravidanza: si o no? Le sue proprietà e i consigli sul consumo

Molti sono i dubbi sugli alimenti che si possono mangiare in gravidanza, uno di questi è il miele: andiamo a vedere i benefici relativi all’alimento ed i consigli per un corretto consumo.

miele in gravidanza
(foto pixabay)

La gravidanza è considerato il periodo più bello per una donna, ma anche una fase piena di preoccupazioni. Spesso ci chiediamo quali sono i giusti comportamenti da attuare o i corretti alimenti da mangiare. Un alimento che suscita molti dubbi è il miele: andiamo a vedere i benefici che apporta ed i consigli sul corretto modo di mangiarlo in gravidanza.

Miele in gravidanza: si o no?

La maggior parte delle persone è fermamente che il miele in gravidanza non si può mangiare. Il motivo è semplice: l’alimento è ricco di tossine, perciò spesso si pensa che queste ultime possano compromettere la salute del bambino.

miele
(foto pixabay)

La verità però è un’altra: il miele è un alimento super consigliato non solo in generale, ma anche per le donne in gravidanza. Si tratta di un alimento al 100% naturale che può apportare anche benefici a chi sceglie di mangiarlo. Ciò che conta è non abusarne, in quanto contiene una grande quantità di zuccheri.

LEGGI ANCHE -> Yogurt in gravidanza si può mangiare, sì o no? Scopri quale scegliere

I benefici del miele in gravidanza

Una volta appurato che il miele è un alimento consigliato per le donne in gravidanza possiamo conoscere i suoi benefici. Un esatto consumo di miele rafforza le difese immunitarie dell’organismo: ciò è certamente positivo anche per il bambino in grembo. Inoltre, un cucchiaino di miele si rivela un ottimo alleato per contrastare l‘acidità di stomaco.

 

alimento naturale
(foto pixabay)

Il miele apporta benefici anche alla pelle: una piccola quantità di miele al giorno garantisce una pelle liscia eliminando le piccole imperfezioni. Infine, si può considerare una soluzione contro l’insonnia, molto ricorrente soprattutto nel periodo avanzato della gravidanza.

Miele in gravidanza: consigli sul consumo

Se il consumo di miele durante la gravidanza suscita qualche preoccupazione, si può scegliere di comprare del miele pastorizzato. In questo caso il processo di lavorazione elimina al suo interno tutti i microrganismi. Esistono numerosi modi per portare in tavola il miele: scopriamo i consigli per consumarlo al meglio.

Come dolcificante

Questo consiglio è particolarmente utile non solo per le donne in gravidanza, ma anche per chi vuole mangiare in maniera corretta. Il miele è considerato un ottimo dolcificante. L’alimento si può quindi sostituire allo zucchero, per esempio all’interno del caffè ma anche nella preparazione di un dolce.

dolcificante
(foto pixabay)

Sui cereali

Un alimento che si sposa perfettamente con il miele sono i cereali. Spesso a colazione si accompagnano con il latte, ma molte persone non riescono a digerirlo. Coloro che hanno questo impedimento possono accompagnare i cereali con del miele; sicuramente aumenterà il gusto del pasto più importante della giornata.

Sulla frutta

Come per la colazione, il miele può essere utile anche a merenda. Mangiare la frutta è super consigliato soprattutto in gravidanza, ma molte optano per spuntini molto più calorici. Per conferire un po’ più di gusto, un pizzico di miele sarebbe la soluzione più adeguata.

Sul pane

Se siete in quel periodo della gravidanza in cui vi sentite prive di energie, la colazione più efficace è una semplice fetta di pane con sopra del miele. Sembra incredibile, ma l’accoppiamento di questi due cibi è capace di donare energia per quasi l’intera giornata.

miele pane
(foto pixabay)

Sciolto nelle bevande fredde

Il miele apporta benefici anche all’interno delle bevande fredde, oltre ad addolcirle. Al contrario è del tutto sconsigliato a coloro che sono in dolce attesa di aggiungere del miele nelle bevande calde. Questo perché a causa del calore i suoi benefici potrebbero non fare effetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *