Mascherine Ffp2, le dritte per riconoscere quelle certificate

Le mascherine Ffp2 sono tutte a norma? Per capirlo ed essere sicuri della protezione bisogna seguire alcuni consigli. Ecco quali sono

Mascherine Ffp2 riconoscere quelle certificate
Mascherine (Foto di Wilfried Pohnke da Pixabay)

Le mascherine sono oggi un accessorio indispensabile per le nostre vite. Da un anno a questa parte la pandemia ha stravolto i nostri equilibri come anche le nostre abitudini e le mascherine sono entrate per forza maggiore a gambe tese nella nostra quotidianità, non possiamo uscire di casa senza.

Se all’inizio abbiamo fatto fatica a trovarle come ad abituarci ad indossarle, ora sappiamo bene che fanno parte del nostro outfit nei luoghi più diversi. Auelle chirurgiche sono le più utilizzate ma senza dubbio le più efficaci e protettive, per noi e per gli altri, sono le mascherine Ffp2. In alcuni Paesi sono diventate addirittura obbligatorie, proprio per difenderci dalle varianti del virus che sono ancora più aggressive.

È indispensabile che queste siano certificate, solo in questo caso riescono a garantire la protezione effettiva. Spesso in giro ce ne sono molte che non lo sono, come riconoscerle? Non sempre è facile, ecco perché ti proponiamo alcune dritte che ti aiutano a capire se le mascherine Ffp2 sono certificate o meno.

Potrebbe interessarti anche: Studenti in Dad, i consigli su come igienizzare il computer

Mascherine Ffp2 certificate, a cosa fare attenzione

Mascherine Ffp2 riconoscere quelle certificate
Mascherina Ffp2 (Foto di Markus Winkler da Pixabay)

Appurato che le mascherine Ffp2 siamo oggi il mezzo indispensabile e più sicuro per proteggerci dal virus, bisogna fare massima attenzione a quelle che non sono a norma. Alcune di quelle che sono immesse sul mercato non sono affatto certificate perché non hanno superato i test ma vengono vendute come idonee e sicure. Come riconoscerle? Ci sono alcuni elementi che ci permettono di capire se quelle mascherine sono contraffatte e dunque non a norma di legge.

Le dritte per farlo ce le dà il dottor Paolo D’Ancona, epidemiologo dell’Istituto superiore di Sanità. L’esperto ha spiegato all’AdnKronos che le mascherine Ffp2 andrebbero essere acquistate sempre nei canali ufficiali come farmacie e supermercati. Altri canali potrebbero proporre delle imitazioni di quelle certificate che non sono affatto sicure.

Potrebbe interessarti anche: Errore saturimetro, qual è quello più comune

Ci sono alcuni accorgimenti da tenere a mente quando si acquistano le mascherine Ffp2. Piccole dritte che ci aiutano a capire se queste siano certificate o meno. La mascherina deve:

  • Riportare su di essa la dicitura: “A norma Uni En149:2001”;
  • Calzare a pennello sul viso. Se questo non si verifica, oppure nel tempo si modifica o ancora se si notano dei particolari è bene capire la provenienza della mascherina e indagare su cosa si stia indossando.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *