Ridurre i consumi di energia in casa: 10 trucchi per risparmiare

Evitare gli sprechi è un obiettivo che si può raggiungere mettendo in pratica alcuni semplici comportamenti e facendo scelte oculate. La vita di tutti i giorni è piena di occasioni in cui dei piccoli gesti possono fare la differenza. Ecco 10 trucchi per ridurre i consumi di energia in casa.

ridurre i consumi di energia in casa
(Foto Pixabay)

Le questioni legate al cambiamento climatico e all’inquinamento sono argomenti scottanti dell’attuale dibattito pubblico. È importante che ognuno di noi faccia la sua parte per limitare gli sprechi, a partire dalla quotidianità domestica. Per ridurre i consumi di energia in casa segui i consigli che stiamo per darti: il pianeta Terra e il tuo portafoglio te ne saranno davvero riconoscenti!

Limitare i consumi in casa con organizzazione ed efficienza

Come vedremo fra poco, uno dei criteri più importanti del risparmio energetico è disporre e organizzare gli ambienti domestici in modo efficiente.

lampadina accesa
(Foto Pixabay)

Molti non lo sanno, ma anche alcuni accorgimenti legati alla disposizione della stanza o del cibo in frigo fanno la differenza se si vuole risparmiare sulle bollette ed evitare gli sprechi. Per risparmiare sulla luce, ad esempio, cercate di sfruttare al massimo le stanze più luminose di casa: se siete in smart working, per la postazione di lavoro prediligete una stanza di per sé luminosa.

Anche modificare le nostre abitudini può aiutarci a limitare gli sprechi: organizzare in modo intelligente gli spazi nel frigo, evitare di lasciare aperte le finestre se ci sono riscaldamenti o condizionatori accesi e scegliere in base al proprio piano tariffario quali fasce orarie prediligere per fare la lavatrice.

Potrebbe interessarti ancheUn trucco geniale per non pagare le bollette, ma vi conviene?

Risparmiare in casa grazie alle giuste tecnologie

Vediamo ora 10 modi intelligenti e semplici per ridurre i consumi di energia in casa. Come primo gruppo di consigli ci sono quelli che riguardano la scelta degli elettrodomestici, insieme ad alcuni accorgimenti per il loro utilizzo ottimale.

Scegliere il forno giusto

Tra forno a gas e forno elettrico, il secondo ti garantirà sicuramente risultati più ecologici ed economici. In alternativa, anche i microonde di ultima generazione sono molto sofisticati e permettono di fare cotture diversificate e a basso costo. Inoltre devi sapere che ci sono molti usi alternativi del microonde, ben al di là della semplice cucina.

Per ridurre gli sprechi bisogna cambiare “idea”

Accendi la lampadina, ma che non sia a incandescenza! È fatto noto che le lampadine al led consumano fino a 10 volte meno di quelle classiche e alogene. Inoltre sarebbe bene avere un solo punto luce per ogni stanza: la giusta lampadina da 100 W, consuma poco e illumina come 4 lampadine da 25 W.

Scegli elettrodomestici “giovani”

A volte l’idea di dover acquistare una lavatrice o un aspirapolvere spaventa, dati i costi degli elettrodomestici di qualità. Tuttavia se state continuando ad usarne alcuni più vecchi del 2000, dovete sapere che sono causa di grosse spese superflue. Gli elettrodomestici di ultima generazione invece sono progettati per l’efficientamento energetico: acquistarli è certo una spesa, ma soprattutto un investimento.

Installare le valvole termostatiche

Le valvole termostatiche permettono di fermare l’acqua calda nelle tubature e consentono di mantenere la temperatura nelle stanze il più a lungo costante. Consentono inoltre di riscaldare solo gli spazi che decidiamo noi, evitando con ciò di sprecare energia e calore per tutte le altre stanze di casa.

Incrementa l’isolamento termico di casa

Il punto centrale del risparmio energetico in casa sta anzitutto nel limitare la dispersione dell’energia. Che sia il caldo dei termosifoni o il fresco del condizionatore, è importante evitare che ci siano fughe e dispersioni verso l’esterno. Il cappotto termico e la coibentazione permettono di ridurre le emissioni fino al 20%.

Potrebbe interessarti anche: Caricare il telefono di notte, una pratica da evitare: il perché

Ridurre i consumi di energia in casa migliorando le proprie abitudini

Oltre ai consigli appena letti, ci teniamo a indicarne alcuni che riguardano più direttamente la propria routine quotidiana.

rubinetto aperto
(Foto Pixabay)

Occhio agli interruttori

Spegnere sempre le luci superflue dovrebbe essere un gesto automatico per tutti, ma è sempre bene ribadirlo. Inoltre la sera cerca di tenere il minor numero di lampadine accese in casa e prediligi la luce soffusa di una sola lampada. Per dare un tocco di luce in più e rendere l’ambiente più accogliente, puoi usare delle candele. E già che siamo in tema, ti spieghiamo anche come riciclare le candele usate. 

Spegni gli elettrodomestici che non stai usando

Anche questo è un accorgimento davvero semplice, ma su cui spesso si sorvola. Immaginiamo di essere una lavatrice o un modem (difficile, eh?): non sarebbe terribile dover stare sempre svegli? Anche i nostri robot di casa meritano di riposare, quando non li stiamo usando.

Fare il bagno? Meglio se in piscina o al mare

Dopo una giornata particolarmente stressante è dura resistere alla tentazione di fare un bagno caldo. Tuttavia lo spreco di acqua per riempire una vasca è davvero molto elevato, aggirandosi sui 150 litri. Cercate di non cedere alla vasca, e accontentatevi di una bella doccia. Gli effetti rilassanti ci saranno comunque, e riuscirai a contenere gli sprechi.

Scegliere la giusta disposizione del cibo nel frigo

Come organizzate lo spazio del frigo? Disporre correttamente tutti gli alimenti e le bottiglie permette di risparmiare moltissimo sull’energia per regolare la temperatura di raffreddamento. Se riempite troppo il frigo, infatti, si rischia di non riuscire a permettere una temperatura omogenea, facendo rovinare il cibo (specie in estate) e comportando un consumo eccessivo di elettricità.

Pannelli ad hoc per ridurre il consumo di energia in casa

Quest’ultimo trucco è proprio interessante: provate ad inserire dei pannelli riflettenti fra termosifone e muro adiacente. In questo modo si eviterà di far disperdere il calore.

Sara Costantini

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *