Acqua della pasta nel lavandino, errore da evitare: il motivo

L’acqua della pasta buttata nel lavandino: azione quotidiana ma molto sbagliata. Ti spieghiamo perché e come utilizzarla

Acqua della pasta
(Foto di Katerina Holmes da Pexels)

La pasta è uno degli alimenti più amati dagli italiani e nello stesso tempo uno dei piatti che contraddistinguono la nostra cucina e la dieta mediterranea. Da fare in mille modi diversi, ricca di benefici e nutriente, la pasta non dovrebbe mai mancare nella dieta più omogenea ed equilibrata.

Quando prepariamo la pasta in casa è uso comune buttare la sua acqua nel lavandino. Tutti scoliamo la pasta ed eliminiamo l’acqua di cottura. Un rito comune diciamo ma sbagliato e che andrebbe evitato. Non perché è sbagliato in sé l’atto di gettare l’acqua ma perché l’acqua di cottura è ricca di amido, motivo il quale la rende utile per una delle più comuni faccende domestiche. Ti spieghiamo qual è.

Potrebbe interessarti anche: Spugnetta da cucina, il trucco per rimuovere germi e muffa

Acqua della pasta, ecco perché non va buttata

acqua della pasta non buttare
(Foto di Klaus Nielsen da Pexels)

Acqua della pasta, dicevamo, non va buttata nel lavandino. Il motivo? È ottima per lavare i piatti. Non vi sembrerà vero ma l’amido rilasciato dalla pasta che si deposita nell’acqua riesce ad emulsionare i piatti sporchi in modo infallibile.

Allo stesso tempo l’amido unito all’alta temperatura dell’acqua riesce anche a sgrassare le stoviglie, anche l’unto più difficile delle padelle. È quello che facevano le nostre nonne, un vecchio metodo che risulta essere infallibile ma anche economico.

Potrebbe interessarti anche: Come conservare le fragole: un trucco semplice che impedirà di farle marcire

Ma l’acqua della pasta può essere utilizzata anche per altri scopi come per mettere in ammollo i legumi. In questo modo il tempo che servirà per la loro cottura sarà decisamente inferiore.

Per le famiglie che hanno dei bambini piccoli, può essere usata anche per creare la pasta di sale, utile per realizzare lavoretti creativi. Infine, l’acqua di cottura è ottima anche per fare un pediluvio emolliente. Unita a delle gocce di olio essenziale regala un bel momento di relax e lascia i piedi morbidi e lisci.

Ecco spiegato il motivo per cui l’acqua della pasta non va buttata nel lavandino. I modi per riutilizzarla sono diversi e anche efficaci nella vita di tutti i giorni, dalla cucina al benessere del corpo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *