Candida, c’è un rimedio naturale infallibile: i dettagli

La candida è un fastidioso fungo che prolifera nel nostro corpo portando con sé tanti sintomi. Ti spieghiamo come sconfiggerla

Candidata rimedio naturale
(Foto di Gerd Altmann da Pixabay)

La candida è un fungo con il quale molti combattono, soprattutto le donne. Si insinua e si sviluppa nel nostro organismo provocando così tanti disturbi che spesso non è facile ricondurli a questo microorganismo.

La Candida Albicans è già presente normalmente nel nostro corpo ma in seguito ad alcune circostanze o fattori riesce a svilupparsi in modo così forte e insidioso che si estende nel nostro corpo a macchia d’olio, assorbendo i nutrienti che ci servono e rilasciando, invece, scarti tossici. Si tratta di tossine che tramite il sangue riescono ad arrivare a tutti i nostri organi, anche al cervello.

Quando le ife, una sorta di tentacoli, che la Candida possiede, si radicano nelle mucose, possono provocare pesanti danni al corpo come gonfiore di stomaco, male alla gola, vaginite, sbalzi di umore e molti altri sintomi che difficilmente in un primo momento si associano a questo fungo. Ecco perché è importante combatterlo quanto prima. È possibile farlo grazie ad un rimedio naturale che risulta essere infallibile: vediamo insieme qual è.

Potrebbe interessarti anche:  Come scongelare la carne: tutte le tecniche più veloci e sane

Candida, ecco come sconfiggerla in modo naturale

Candida rimedio natutale infallibile
(Foto di Alexander Mils da Pexels)

Per sconfiggere la Candida in modo naturale si può usare l’acido caprilico. Non hai mai sentito parlarne? Si tratta di un acido grasso a media catena che viene estratto dalle noci di cocco, ecco perché è presente nell’olio di cocco.  È perfetto per curare la Candida perché possiede una potente azione antifungina e battericida grazie alla quale riesce a spezzare la membrana cellulare di questo fungo che si riproduce nel nostro corpo.

Potrebbe interessarti anche: Cos’è il Decluttering: il metodo Marie Kondo per eliminare il superfluo

L’acido caprilico nutre quelli che sono i batteri buoni per l’intestino e va a fermare la proliferazione, invece, di quelli cattivi come la Candida mantenendo così in equilibrio la microflora batterica della mucosa intestinale. Come usarlo? Acquistandolo in negozio e assumendone tre cucchiai al giorno, oppure bere anche l’olio di cocco che come dicevamo ne è particolarmente ricco.

L’acido caprilico può essere associato a probiotici, chiodi di garofano e curcuma per creare una barriera naturale alla Candida evitando di mangiare durante tutto il periodo della cura zuccheri, lieviti, grano e bevande alcoliche.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *