Come scongelare la carne: tutte le tecniche più veloci e sane

Come scongelare la carne, i metodi più veloci e salutari per avere un alimento sano, senza perdere le proprietà nutritive che servono al nostro organismo per rimanere in salute.

come scongelare la carne
(Foto Pixabay)

Come scongelare la carne in sicurezza, senza danneggiare il prodotto è un’impresa piuttosto ardua. Perciò in questo articolo vi andremo a suggerire i migliori metodi per lasciare intatto l’alimento.

Questo vuol dire cercare di non alterare le proprietà organolettiche, ovvero l’insieme delle caratteristiche chimico-fisiche di un alimento percepite dagli organi di senso (olfatto, vista, gusto).

Vediamo quali sono le regole da tenere presente per scongelare la carne nel modo più semplice, veloce ma sano.

Come scongelare la carne

A chi non è capitato di aver dimenticato di tirar fuori dal congelatore la carne per preparare il pranzo o la cena di ritorno da lavoro? Penso un po’ a tutti, almeno una volta nella vita. Risultato?

carne congelata
(Foto Pixabay)

La carne è ancora congelata e la cena non sarà pronta in pochi minuti come avevate preventivato. Per non parlare dell’amichetto del vostro bambino invitato all’ultimo minuto e andare in panico per non avere a disposizione ciò che serve per tutti.

Come fare allora? Niente paura ecco la tecnica che vi permetterà di scongelare la carne nel minore tempo possibile e soprattutto conservando tutte le proprietà del prodotto.

Ecco tutti i migliori metodi su come scongelare la carne:

  • se avete tempo a disposizione: l’ideale è passare la carne dal freezer al frigorifero ed aspettare che scongeli. Questo di sicuro è il metodo più lento ma è quello che lascia più inalterate le sue caratteristiche organolettiche, evitando di surriscaldarla troppo. Basterà lasciarla nel suo stesso contenitore e riporla in frigo dalle 12 alle (per piccole fette sottili) alle 24 ore (per grosse pezzature o animali interi come polli e simili). La carne scongelata con questo metodo può essere conservata in frigo: 1-2 giorni se si tratta di macinato o pollame. Mentre se si tratta di manzo, maiale, agnello o vitello anche 3-5 giorni;
  • se non avete tempo a disposizione: provare con il metodo dell’acqua fredda, ovvero passare la carne sigillata nel sacchetto sotto l’acqua fredda. Dovrebbe permetterci di ottenere i risultati sperati in circa 1-2 ore se dobbiamo scongelare piccoli tagli di carne. Questo è il metodo sicuramente più rapido ma limitatevi ad utilizzarlo solo se dovete consumare la carne immediatamente, in quanto potrebbe sviluppare dei batteri;
  • se volete tutto e subito: per coloro che non amano aspettare, ci arrendiamo e vi consigliamo l’utilizzo del forno a microonde. Basterà eliminare la confezione, adagiare la carne su un piatto adatto a questo tipo di cottura e premere il tasto “defrost”o in alternativa procedere in 60 secondi alla volta controllando lo stato della carne. L’ideale è la funzione scongelamento dove occorrerà digitare il peso della carne, per calcolare l’esatto tempo di scongelamento.

Potrebbe interessarti anche:Alimenti nel congelatore? Le accortezze su cibi, tempi e modi

Infine per i più temerari abbiamo il procedimento fai da te, il cosiddetto “metodo della pentola capovolta”.

Consiste nel mettere nel lavello della cucina una pentola capovolta, sul cui poggiare la carne chiusa in un sacchetto di plastica.

Sopra la carne dovrete poggiare un’altra pentola con all’interno dell’acqua calda.

Vedrete che la bistecca sarà pronta per essere cucinata, in solo 5-10 minuti a seconda della grandezza e dello spessore.

Il metodo invece che non consigliamo è quello in cui la carne sigillata in un sacchetto di plastica, viene immersa in una pentola d’acqua caldissima (ma non bollente) in quanto si rischia di far lessare la carne. Una tecnica che richiede molta attenzione.

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *