Rimedi per i dolori mestruali: semplici soluzioni per alleviare i fastidi

Rimedi per i dolori mestruali, quando tutto oramai ti sembra non alleviarti le sofferenze, non ti resta che provare nuovi metodi. Vediamo in cosa consistono.

dolori mestruali
(Foto Pixabay)

Sono tante le donne che soffrono durante il periodo del ciclo mestruale, molto spesso i dolori si manifestano anche in una fase premestruale. Perciò, evitare questa sofferenza è un po’ quello che vogliamo tutte.

Anche perché se consideriamo che la prima mestruazione (chiamata col nome menarca che segna l’inizio del periodo fertile della donna), si verifica generalmente tra i 10 e i 16 anni di età, sono davvero tanti gli anni di sofferenza che noi donne abbiamo davanti.

Occorre, quindi correre ai ripari con dei validi rimedi per i dolori mestruali che possano mettere fine a questa terribile sofferenza.  Vediamo come è possibile intervenire.

Rimedi per i dolori mestruali

Ci quei giorni del mese che per molte donne sono un vero tormento con dolori talvolta anche molto forti. Tuttavia esistono dei rimedi per i dolori mestruali che forse non conoscevi.

dolore addome
(Foto Pixabay)

I dolori mestruali sono un vero e proprio disagio fisico e psicologico, spesso così fastidioso e debilitante da compromettere le normali attività quotidiane. Ecco perché in questo articolo vi andremo a suggerire i migliori rimedi per i dolori mestruali.

  • analgesici naturali: tinture, che hanno una maggiore efficacia rispetto ai decotti. La tintura di argentina, ad esempio, si è dimostrata efficace soprattutto se assunta per tempo e ad alto dosaggio;
  • bere liquidi caldi (brodo, latte, tè deteinato, minestre).
  • borsa del pastore e la salvia: per contrastare i flussi molto abbondanti;
  • calore: in caso di crampi, una borsa dell’acqua calda o un cerotto riscaldante da apporre sul ventre. Oppure farsi un bagno caldo, già uno o due giorni prima dell’arrivo delle mestruazioni;
  • camomilla: possiede proprietà spasmolitiche, antinfiammatorie, ansiolitiche;
  • equilibrio ormonale: bere una tisana a base di alchemilla oppure un decotto alle erbe officinali con alchemilla, argentina, achillea e camomilla. Tutto questo permette di contrastare i crampi e favorire l’equilibrio ormonale;
  • estratto di agnocasto: contro la sindrome premestruale (PMS) ma allevia anche i disturbi tipici del ciclo, come il mal di testa;
  • finocchio: con proprietà antispastiche, procinetiche, spasmolitiche;
  • relax: durante il ciclo mestruale stendersi e riposarsi appena se ne ha l’occasione;

Oltre a questi utilissimi e validissimi rimedi, anche l’alimentazione fa la sua parte. Infatti durante la fase mestruale è indicato mangiare degli alimenti sani e di facile digeribilità, evitando gli eccessi.

Assumere cibi ricchi di omega-3, (ricchi di EPA e DHA): salmone, pesce azzurro, olio di semi di lino, olio di pesce.

Integrare la dieta con vitamina B6 e magnesio e alimenti ricchi di ferro (l’avena, il muesli, le lenticchie e la crusca), da associare sempre ad alimenti con una buona quantità di vitamina C, che permette l’assorbimento del ferro.

Quando è indicato un accertamento medico?

Non sempre è il caso di sottovalutare questi dolori, infatti in determinate situazioni i medici consigliano di sottoporsi a visita ginecologica, in particolare se:

  • i dolori e i disturbi sono di intensità media, forte e molto forte.
  • i disturbi si manifestano già giorni o più di una settimana prima delle mestruazioni;
  • i fastidi si presentano tutti i giorni del ciclo o se perdurano per molti giorni;
  • in caso di flusso da abbondante a molto abbondante e/o persistente (una durata normale va dai 3 ai 7 giorni).

Potrebbe interessarti anche: Mestruazioni abbondanti: perché se ne soffre e come risolvere

Cosa evitare e cosa non mangiare durante la fase mestruale

Durante il periodo mestruale per evitare che si manifestino maggiormente i dolori è bene evitare alcune azioni e alcuni alimenti, ad esempio:

  • fare poco movimento può aggravare il dolore addominale durante le mestruazioni;
  • utilizzare troppo spesso tamponi vaginali durante la mestruazione;
  • bere alcolici (vino, vodka, whisky): l’alcol può fomentare la sensazione di gonfiore, già di per sé importante durate le mestruazioni;
  • assumere caffeina;
  • assumere diuretici;
  • evitare cibi troppo dolci, eccessivamente salati o ricchi di grassi.

Ovviamente per il dolore potrebbero essere utili dei farmaci. Tuttavia essi intervengono sul dolore e non sulla causa.

Ecco perché per la prescrizione delle medicine apposite, consigliamo di rivolgervi al medico curante.

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *