Covid e fertilità: gli studi del suo impatto sulla donna e la smentita delle fake news

Covid e fertilità, recenti studi analizzano l’impatto del virus e le sue conseguenze sulla donna.

Covid e fertilità
(Foto Pexels)

Recenti studi hanno confermato come covid e fertilità della donna non siano correlati. L’infezione da coronavirus non influenzerebbe in maniera negativa la riserva ovarica da cui dipende la fertilità. Tanti fattori, come l’avanzare dell’età, agiscono sulla diminuzione di tale riserva, ma il coronavirus non rientra tra questi.

La smentita degli studi: “Nessuna relazione tra coronavirus e fertilità”

L’infezione da coronavirus comporta degli svantaggi nelle donne in gravidanza, le quali in assenza di vaccino risultano maggiormente esposte. Contrarre il virus in gravidanza aumenterebbe infatti la possibilità di aborto spontaneo o parto prematuro, motivo per il quale i medici raccomandano fortemente la vaccinazione.

Donna incinta tocca pancione
(Foto Pexels)

La presenza del virus nell’ovaio ha spinto la ricerca verso una maggiore conoscenza dell’impatto del coronavirus sulla fertilità femminile.

Potrebbe interessarti anche: Vaccino anti-covid in gravidanza sì o no? Cosa sostiene la sanità americana

L’esperimento a campione e l’analisi dell’ormone Amh

Una clinica di procreazione assistita ha condotto un esame a campione su 46 donne in cura che avevano contratto il covid-19. Le pazienti sono state sottoposte a molteplici analisi dell’ormone anti-mülleriano (Amh) e il risultato è stato poi confrontato con quello effettuato sei mesi prima.

Analisi diagramma
(Foto Pexels)

Dalle analisi effettuate, è emerso come l’infezione da coronavirus non abbia alterato minimamente la riserva ovarica delle pazienti. Il responsabile Antonio Requena, direttore Medico di Ivi, ha dunque sostenuto come il covid-19 non abbia alcune ripercussioni sulla fertilità femminile.

Le fake news sull’impatto negativo del covid sulla fertilità

Oltre il 25% delle donne ha deciso di non sottoporsi al vaccino per paura di un impatto negativo sulla propria fertilità. Sebbene molti studi neghino la correlazione tra i due elementi, alcune fake news sostengono che il vaccino ostacolerebbe la formazione della placenta durante la gravidanza. Queste voci hanno intimorito molte donne che si sono auto escluse dalla campagna di vaccinazione.

Un’altra voce sosteneva invece come il vaccino anti-covid avesse il potere di modificare il Dna della madre e del feto. Le fake news sono state prontamente smentite da medici e scienziati che sostengono la vaccinazione, soprattutto per le donne incinte o in procinto di programmare una gravidanza.

Sophia Melfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *