Come pulire le tende da sole senza smontarle: rimedi semplici e veloci

Come pulire le tende da sole senza smontarle e infastidire i vicini. Ecco i modi più semplici e pratici. 

come pulire le tende da sole
(Foto Pexels)

Come pulire le tende da sole senza smontarle? Semplice! Seguendo delle piccole astuzie casalinghe che eviteranno i soliti noiosi battibecchi con i vicini per via dell’acqua grondante dal balcone. Prodotti a secco, detersivi specifici saranno i vostri alleati per pulire tutti i tipi di tendaggi esterni. Vediamo quali sono.

Come pulire le tende da sole senza smontarle: rimedi pratici

Pulire le tende da sole non sarà più un problema seguendo queste tecniche pratiche e veloci che eviteranno i soliti problemi con il resto del condominio. Le tende da esterno sono fondamentali per proteggerci dal caldo torrido dei raggi solari che, in estate inoltrata, si fa sentire prepotentemente. I tendaggi da sole sono molto gettonati, specie nei condomini in cui tuttavia bisognerà attenersi a delle regole specifiche per la scelta del colore.

Tende da esterno
(Google Images)

Potrebbe interessarti anche: Pulire le mattonelle dell’esterno: come rimuovere lo sporco invernale

Specie in contesti abitativi comuni, come palazzi e condomini, si ha l’esigenza di lavare questi tendaggi per l’arrivo dell’estate senza tuttavia infastidire il vicinato. Ecco come pulire le tende senza smontarle.

1) Rimedi casalinghi anti macchie: acqua e sapone

A causa del meteo variabile e degli agenti atmosferici, le tende si macchiano facilmente. Per pulirle in maniera adeguata, senza smontarle, è bene fare particolare attenzione al tipo di tendaggio per non rovinarlo. In commercio ci sono vari tipi di prodotti per la pulizia dei tendaggi, alcuni dei più gettonati sono a secco ed evitano quindi la seccatura dell’acqua. Un rimedio più casalingo, ma comunque efficace, è quello di immergere 60 ml di sapone di Marsiglia in 4 litri di acqua bollente. Con l’utilizzo di uno spazzolone a setole morbide, o idropulitrice, applicare la soluzione sulle tende e risciacquare accuratamente.

Acqua e sapone
(Foto Pexels)

2) Acqua e candeggina

In presenza di residui di resina degli alberi, molto difficile da eliminare, si consiglia l’utilizzo di 60 ml di candeggina uniti a 4 litri di acqua. Il procedimento è analogo alle modalità precedenti, ma prima di applicare la candeggina è bene verificare la resistenza dei tendaggi ai prodotti chimici.

Potrebbe interessarti anche: Disinfettare casa con prodotti naturali: idee per fare ecopulizia

3) Scopa anti polvere

Per i tendaggi in tessuto, è consigliato rimuovere l’accumulo quotidiano di polvere con una scopa per evitare la formazione di macchie e acari. Anche l’accumularsi di foglie e insetti potrebbe comportare la presenza di macchie resistenti e difficili da rimuovere. E’ sempre sconsigliato lavare le tende in lavatrice.

Sophia Melfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *