Come sconfiggere la rabbia repressa per avere una mente sana

La rabbia repressa è un problema da non sottovalutare: scopri cos’è e come sconfiggere questo disturbo per ritrovare la calma interiore e avere una mente sana.

donna rabbia repressa
(Foto Pexels)

La rabbia repressa non è soltanto un mito, esiste e se ignorata può causare complicazioni serie. Le conseguenze del non trattare questo problema si manifestano sulla salute mentale e fisica. Fortunatamente però, ci sono alcuni sintomi grazie ai quali è possibile identificare il disturbo in modo da poter intervenire. Impara conoscere e ad identificare questa emozione per sconfiggere la rabbia repressa e riportare la tua mente in salute. Anche il tuo corpo trarrà beneficio dall’aver ritrovato la calma interiore.

Che cos’è la rabbia repressa

La rabbia è una delle normali emozioni che gli esseri umani provano durante la vita. Come tutti i sentimenti, se non viene elaborata ed espressa in modo salutare, la rabbia può trasformarsi in repressione. Non essendo un sentimento ben visto dalla società, le sue manifestazioni non sono incoraggiate e ciò spesso risulta in comportamenti poco salutari a lungo andare.

rabbia repressa
(Foto Pixabay)

Quali sono i sintomi della rabbia repressa

Ci sono sei comportamenti che costituiscono un campanello d’allarme per identificare la rabbia repressa. Ecco quali sono:

  • Essere eccessivamente passivi è un problema, è importante sapere anche quando agire. Evitare qualsiasi confronto significa reprimere le proprie emozioni.
  • Un comportamento dipendente o compulsivo può essere causato da emozioni negative non affrontate. Occupare il tempo con distrazioni compulsive distrae dai sentimenti che si vogliono evitare.
  • Depressione, ansia o attacchi di panico inspiegabili spesso sono causati da una difficoltà ad esprimere liberamente le emozioni.
  • Essere facilmente irritabile può essere causato da ragioni profonde legate alla rabbia. La rabbia repressa fuoriesce così in piccole situazioni.
  • Una bassa autostima porta l’inconscio a pensare di non meritare di poter esprimere le emozioni.
  • Sarcasmo e disinteresse sono una costante nel comunicare con gli altri di chi ha problemi di rabbia repressa.

Potrebbe interessarti anche: Yoga per scacciare via l’ansia: tutte le posture efficaci per liberartene

I sintomi causati dalla rabbia repressa sono: fatica cronica, tensione muscolare, problemi digestivi, costipazione e ulcere, esplosioni di rabbia eccessive, comportamenti compulsivi, sarcasmo, dormire troppo o troppo poco, depressione, ansia o attacchi di panico.

Quali sono le conseguenze della rabbia repressa

La rabbia repressa può avere conseguenze importanti sulla salute, le parti del corpo più a rischio sono:

rabbia depressione
(Foto Pixabay)
  • Il cuore è più soggetto al rischio di malattie cardiache a causa delle esplosioni di rabbia.
  • Gli scatti rabbiosi aumentano anche il rischio di ictus.
  • Il sistema immunitario si indebolisce.
  • Peggioramento o comparsa di problemi d’ansia.
  • La rabbia repressa può indurre uno stato di depressione.

Potrebbe interessarti anche: Camminata meditativa: benefici e perché praticarla

Come sconfiggere la rabbia repressa

Individuato il problema sarebbe meglio rivolgersi ad un professionista per avere l’aiuto necessario a sconfiggere la rabbia repressa. Ci sono però dei comportamenti che ti aiuteranno a sfogare la rabbia in modo sano e costruttivo che potrai mettere in pratica da subito.

  • Individua la causa profonda della tua rabbia, alcuni eventi passati potrebbero aver avuto un impatto significativo sulla persona che sei oggi. Spesso la rabbia repressa è causata da bisogni negletti durante l’infanzia.
  • Durante un attacco rabbioso accorgiti della tua reazione eccessiva e cerca di calmarti, analizzando come mai stai reagendo in quel modo.
  • Il corpo cambia fisicamente in un momento di rabbia, riconosci questi sintomi e fai un passo indietro per ridurre l’impulsività, un utile esercizio è praticare la respirazione quadrata.

Esprimi la rabbia in modo costruttivo

Impara a non fuggire dalla rabbia e da ciò che nasconde sotto la superficie. Potrebbe mascherare tristezze e paure da affrontare. Esprimere la rabbia è un comportamento sano che ti donerà la calma interiore.

donna corre
(Foto Pixabay)

Sfogare la rabbia nella giusta situazione è importante, affrontare le cause profonde che danno origine alla rabbia come confrontare un genitore o un partner avrà effetti a lungo termine. Nell’immediato azioni che lasciano uscire la rabbia come lo sport o cantare a squarciagola possono donare sollievo.

Esprimi di più te stessa con attività creative o con sane e oneste conversazioni con le persone care, può migliorare l’umore e rendere la mente più libera.

Una dieta sana e ritmi di sonno regolari hanno un ottimo impatto sulla salute mentale, lo stile di vita corretto aiuta a gestire meglio le emozioni.

Giudicati meno severamente, avere questo problema non è una colpa, cercare di cambiarsi è un atteggiamento lodevole e che richiede tempo.

Elena Oldani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *