Come pulire il tagliere? Tutti i passaggi per un risultato impeccabile

Come pulire il tagliere in maniera corretta? In questo articolo vengono spiegati tutti i passaggi da effettuare che garantiscono un’igiene perfetta.

come pulire il tagliere
(foto pixabay)

Una domanda che spesso ci si pone è come pulire il tagliere. Andiamo a vedere la risposta definitiva a questo quesito. In questo articolo sono elencati tutti i corretti passaggi da eseguire per ottenere il massimo risultato.

Un’oggetto fondamentale

Chi è un appassionato di cucina sa benissimo che il tagliere è un’oggetto che non deve mai mancare. Ogni qualvolta si deve tagliere un qualsiasi alimento, che sia del pane, del formaggio o qualche ortaggio, esso rappresenta la soluzione migliore. La sua superficie fa si che questo compito sia più semplice e veloce.

tagliere con verdura e frutta
(foto pixabay)

Il tagliere più comune è quello in legno, ma questo oggetto può essere anche di plastica. Si intende dunque che il nostro modo di agire dipende dal materiale con cui tale oggetto è fatto. La maggior parte di noi crede che sia sufficiente sciacquarlo soltanto con dell’acqua, ma non c’è nulla di più errato. Per ogni tipologia di tagliere esiste una soluzione perfetta. Prima però è bene precisare che esiste una regola ben precisa: questo oggetto va pulito ogni qualvolta viene usato, anche se non viene sporcato particolarmente.

Potrebbe interessarti anche: Come pulire gli infissi: utilizzando le tecniche migliori e prodotti naturali

Come pulire il tagliere? Tutte le alternative

Nonostante i taglieri di legno siano i più comuni, spesso si preferiscono quelli di plastica in quanto possono sembrare quelli più igienici. Quando si lavano infatti lo sporco sembra venire via con facilità. A prescindere dal materiale se non laviamo come si deve avviene la formazione dei batteri, che possono portare malattie o infezioni. Per la loro pulizia esistono due rimedi.

Sale grosso e limone

La seconda opzione riguarda l’utilizzo di ingredienti naturali. Quest’ultima è molto utilizzata dai macellai. Tutto quello di cui si ha bisogno è una spugna, acqua calda, mezzo limone ed un cucchiaino di sale grosso (o in alternativa anche bicarbonato). Il primo passaggio è strofinare il limone sul tagliere, aggiungere poi il sale grosso e strofinare con la spugna. Infine lavare il tutto con acqua calda.

rimedi pulizia tagliere
(foto pixabay)

Acqua e sapone

La prima alternativa utile è utilizzare dell’acqua con un po’ di sapone per i piatti. Prendere poi una spugnetta e strofinare in maniera delicata. Bastano un paio di minuti per ottenere il risultato desiderato. Un consiglio in più riguarda la modalità con cui deve essere asciugato il tagliere di legno: prima bisogna usare un panno asciutto, in seguito bisogna metterlo all’aria aperta.

Odori sgradevoli sul tagliere: come eliminarli

Può capitare che il tagliere viene utilizzato per tagliare un alimento che non ha un odore particolarmente gradevole, come ad esempio del pesce o un po’ di formaggio. In questo caso può darsi che anche dopo la pulizia l’odore non scompare del tutto. Cosa fare in questi casi?

Non disperatevi: la soluzione esiste anche questa volta. L’arma migliore per togliere gli odori insopportabili è l’aceto. Anche in questo caso entra in gioco una spugna sulla quale andremo a versarne qualche goccia. Dopo aver strofinato basta sciacquare con acqua calda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *