Acqua in gravidanza: quale scegliere? I consigli utili per le future mamme

Le donne in gravidanza sono molto attente a tutto ciò che fanno: a proposito dell’acqua corretta da consumare esistono alcuni consigli utili da seguire.

acqua in gravidanza consigli
(foto pexels)

L’acqua da bere in gravidanza è qualcosa che spesso viene molto valutato: in realtà ci sono dei consigli ben precisi da seguire affinché si faccia una scelta corretta. Vediamo quali sono.

L’importanza dell’acqua

La gravidanza costituisce uno dei periodi più bella per una donna, ma al contempo anche uno dei più delicati. Le future mamme devono fare attenzione a cosa mangiano, a non fare movimenti troppo bruschi, ma anche a cosa bere. Parlando di quest’ultimo argomento esso viene spesso preso sottogamba: le donne in dolce attesa si concentrano soprattutto sull’alimentazione, ma anche la scelta dell’acqua è importante.

acqua in bicchiere
(foto pexels)

In primo luogo bisogna berne tanta, almeno due litri al giorno. Questa raccomandazione è valida per tutte le donne, ma la gravidanza raccomanda comunque una maggiore idratazione. In secondo luogo bisogna stare attenti al tipo di acqua da scegliere, perché a discapito di ciò che può sembrare non sono tutte uguali.

Potrebbe interessarti anche: Salsa di soia in gravidanza: giusto o sbagliato mangiarla? Ecco la risposta

Acqua in gravidanza: i consigli per una scelta giusta

Come abbiamo anticipato, scegliere l’acqua giusta da bere quando si aspetta un bambino è un argomento che deve essere approfondito. Vediamo allora quali consigli seguire per non sbagliare.

Acqua del rubinetto

In alcune case si è soliti consumare l’acqua del rubinetto. Ciò potrebbe essere un errore, in quanto molte volte non si ha la sicurezza che sia potabile. In caso contrario bere questo genere di acqua non è dannoso, nemmeno per le donne in dolce attesa. Una cosa che invece non si deve assolutamente è quella di versare l’acqua in una brocca in quanto perderebbe molti sali minerali, la cui assimilazione è fondamentale.

acqua del rubinetto
(foto pexels)

Acqua in bottiglia

L’acqua in bottiglia è molto più sicura, per questo motivo se una donna in gravidanza non vuole preoccupazioni relative a tale consumo basta scegliere quella. Che sia frizzante o naturale non importa: a prescindere la scelta di questa variante non costituisce alcuna forma di pericolo. Un suggerimento in particolare però c’è: non è consigliato scegliere l’acqua oligominerale, in quanto non hanno una quantità elevata di minerali.

Bevande in gravidanza: altri consigli importanti

Abbiamo stabilito quali sono le scelte più corrette da fare relative al consumo di acqua, ma scopriamo qualche consiglio in più. Ad esempio: cosa fare se di frequente si presentano le nausee? Molte donne rinunciano a bere in quanto tale sensazione potrebbe aumentare. Il consiglio più adatto però è quello di continuare ad assimilare acqua. ma a piccoli sorsi.

consigli in gravidanza
(foto pexels)

Per quanto riguarda le altre bevande il discorso è molto diverso. Vanno infatti evitate le bevande che contengono caffeina, o almeno bevute in piccole dosi. Lo stesso discorso vale per le bevande gassate, ma soprattutto con quelle che contengono un’elevata quantità di zucchero come ad esempio i succhi di frutta confezionati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *