Variante Delta: quali sono i sintomi di questa forma di Covid

La variante indiana, ora rinominata Delta, si distingue per i nuovi sintomi che aggiunge alla versione “originale” di Covid. Ecco quali sono i disturbi a cui fare attenzione. 

covid variante delta sintomi
(Foto Pexels)

Pochi giorni fa le varianti di Coronavirus sono state rinominate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità ognuna con una lettera dell’alfabeto greco. Così, la variante indiana ha preso il nome “Delta”. Ogni variante è il frutto di mutazioni di una precedente versione del virus e per questo i sintomi non sono sempre uguali. Per riconoscere sempre in anticipo il Covid è bene sapere quali sono i sintomi di ogni nuova forma: vediamo quali sono quelli della variante Delta.

Nuovi sintomi in nuove varianti

Quello che il mondo ha purtroppo notato durante l’inverno è che le mutazioni del Coronavirus comportano nuovi sintomi e di diversa intensità. Per esempio la variante inglese e quella indiana si sono subito distinte per una maggiore capacità di trasmissione.

dottoressa
(Foto Pexels)

La variante Delta ha messo in ginocchio il sistema sanitario indiano ma non solo. Inghilterra e Scozia hanno avuto numerosissimi casi della variante e il Dipartimento della Sanità britannico ha valutato che la Delta come versione  più pericolosa. Infatti i casi che hanno richiesto l’ospedalizzazione nel Regno Unito sono stati molti e ciò sarebbe causato da una maggiore gravità dell’infezione.

I nuovi sintomi della variante Delta

I report medici provenienti dall’India indicano l’individuazione di nuovi sintomi legati alla malattia. Gli esperti sono giunti alla conclusione che i disturbi che erano stati osservati in numerosi pazienti infetti da Covid potrebbero essere causati dal virus stesso.

covid
(Foto Pexels)

I nuovi sintomi risultano inoltre essere di grave entità, tra questi infatti ci sono coaguli del sangue, gravi disturbi gastrointestinali e problemi legati all’udito.

Coaguli nel sangue

Si sviluppano nel paziente dei microtrombi molto gravi che determinano la morte dei tessuti portando alla cancrena. In due casi, al Seven Hills Hospital di Mumbai, è stata necessaria l’amputazione delle dita di un piede o di una mano a causa delle complicazioni trombotiche.

Il dottor Ganesh Manudhane, cardiologo presso la struttura, ha affermato che al momento almeno un paziente a settimana è affetto da coaguli. I soggetti colpiti da questa complicazione non avevano precedenti problemi di coagulazione e appartengono anche alle fasce d’età giovani.

Potrebbe interessarti anche: Hai già avuto il Covid da asintomatico? Questi sintomi indicherebbero di sì

Disturbi gastrointestinali

I medici indiani hanno osservato nei pazienti con variante Delta dei gravi disturbi gastrointestinali. Tra questi ci sono nausea, perdita dell’appetito, dissenteria e mal di stomaco. I coaguli sono stati osservati anche nei vasi sanguigni dell’intestino, dove causano dolore addominale.

Potrebbe interessarti anche: I vaccinati possono trasmettere il Covid? La risposta degli esperti

Disturbi all’udito

Infine alcuni pazienti infetti dalla variante Delta hanno subito una riduzione o addirittura la perdita dell’udito. A questo si aggiungono anche gonfiore al collo e una forma grave di tonsillite.

Elena O.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *