Costumi da bagno: come lavare questi capi dopo il mare e la piscina

I costumi da bagno sono i capi d’abbigliamento che identificano l’estate: ecco la guida su come lavare ogni costume dopo l’uso in piscina e al mare.

come lavare costumi da bagno
(Foto Pexels)

I costumi da bagno vengono utilizzati per un periodo molto breve dell’anno e prendersene cura al giusto modo consente di farli durare nel tempo. Trovare il giusto bikini che ci faccia sentire a nostro agio può essere complicato e quando riusciamo a mettere le mani sul costume perfetto diventa importante non rovinarlo sbagliando il lavaggio. Ecco tutto ciò che c’è da sapere su come lavare i costumi da bagno prima e dopo l’utilizzo in piscina o al mare.

Conservare i costumi da bagno

È finalmente tempo di mare e piscina e ciò comporta il tirare fuori dall’armadio i costumi da bagno. L’abbigliamento da spiaggia è qualcosa di molto personale dove sentirsi a proprio agio diventa fondamentale. Bikini e costumi interi ci permettono di goderci spiagge e piscine in tranquillità valorizzando il corpo per apparire al meglio.

costume da bagno
(Foto Pexels)

Spesso capita che un anno con l’altro sia necessario acquistare nuovi costumi perché quelli vecchi si sono rovinati. Questi capi d’abbigliamento sono di solito prodotti costosi che vengono sfruttati ben poco durante l’anno. Inoltre quando si trova il costume perfetto è davvero una scocciatura doverlo scartare perché si è scolorito o sformato.

Esistono però alcuni trucchi che permettono di preservare i costumi da bagno più a lungo. I materiali particolari con i quali sono fatti richiedono delle cure specifiche e non tutti sanno quali sono. Ecco la guida per conservare più al ungo bikini e pezzi interi.

Potrebbe interessarti anche: Quante volte bisogna lavare l’accappatoio? Ecco la risposta al quesito

Lavare i costumi prima dell’utilizzo

I costumi vecchi, allo stesso modo di quelli appena acquistati, hanno bisogno di un lavaggio prima di essere utilizzati. Questo aiuta a proteggere il materiale dei capi che saranno sottoposti a sostanze aggressive come sale e cloro.

costume da bagno
(Foto Pexels)

Il lavaggio è importante anche per rinfrescare i costumi che sono stati rinchiusi durante tutto l’inverno. A questo proposito anche la conservazione gioca un ruolo importante nella longevità dei bikini. È importante mettere via i costumi ben asciutti e non chiuderli in buste di plastica dove l’eventuale umidità potrebbe causare muffa.

I costumi da bagno, sia da uomo che da donna, andrebbero sempre lavati a mano perché la lavatrice tende a rovinarli. Inoltre esiste un prodotto naturale che è ideale per lavare i costumi prima e dopo l’utilizzo.

Potrebbe interessarti anche: Magliette bianchissime: come lavarle e renderle brillanti

Come lavare i costumi da bagno

Non tutti i modelli sono uguali e per lavare correttamente ogni costume da bagno è importante controllare le istruzioni sull’etichetta. Questo rimedio naturale non è adatto ai capi che hanno strass, ricami, lustrini e decori elaborati. L’ingrediente segreto per lavare i costumi da bagno è l’aceto di vino bianco. Il procedimento è semplice:

  • In una bacinella contenente acqua tiepida va sciolto del sapone di Marsiglia liquido o in scaglie;
  • I costumi vanno immersi e lasciati nell’acqua per circa trenta minuti;
  • Trascorsa la mezz’ora si può svuotare il contenitore e sciacquare i costumi;
  • A questo punto la bacinella va nuovamente riempita d’acqua e questa volta si deve aggiungere dell’aceto;
  • I costumi devono stare un quarto d’ora nell’acqua e aceto per disinfettarsi ed essere pronti all’uso;
  • Dopo essere stati sciacquati i costumi non devono asciugare sotto la luce diretta del sole ma in un luogo arieggiato.

Elena O.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *