Pressione arteriosa, lo sapete che c’è un’ora perfetta per misurarla? I dettagli

Pressione arteriosa da tenere sotto controllo. C’è un lasso di tempo nel corso della giornata che è migliore degli altri. Ecco qual è

Pressione alta, tutto quello che devi sapere per non rischiare
Pressione del sangue (Gettyimages)

La pressione arteriosa è uno di quei dati che scandiscono la nostra vita. C’è chi non ha problemi con valori piuttosto regolari e nella norma e chi, invece, deve tenerla sempre sotto controllo, perché troppo alta o troppo bassa.

D’estate poi, alcuni problemi si accentuano come di nuovi se ne possono riscontrare. Anche chi non ha nessun disturbo, sotto l’onda del caldo, potrebbe avere delle piccole manifestazioni di scompenso. Ecco perché è necessario avere sempre in casa un misuratore della pressione per monitorare, appena se ne sente il bisogno, i propri valori.

In questo caso c’è da fare un’altra precisazione. I valori durante tutto l’arco della giornata possono variare ed il motivo è molto semplice: ci sono vari fattori che influiscono. Ecco perché c’è un momento perfetto per misurare la pressione arteriosa, tu lo sapevi? Ti spieghiamo tutto.

Potrebbe interessarti anche: Massaggio al dito indice: cosa succede al resto del corpo

Pressione arteriosa, ecco quando misurarla

pressione arteriosa
Foto da Pixabay

Durante la giornata ci sono dei momenti che sono decisamente più indicati per effettuare la misurazione della pressione arteriosa. Perché? Lo accennavamo prima, i valori risultano più affidabili. Nello specifico, c’è un lasso di tempo, secondo la scienza, che risulta essere decisamente perfetto. Lo ha spiegato il dottore responsabile del Day Service dell’ipertensione arteriosa al Policlinico di Milano. Dalle 18 alle 20, prima della cena, è il momento migliore della giornata per la misurazione della pressione in quanto si riesce a recepire il valore medio di tutta la giornata.

Potrebbe interessarti anche:  Dormire troppo: gli effetti collaterali che ne conseguono sono dannosi per la nostra salute

Ma sai quali sono i valori medi ai quali la misurazione deve rifarsi? Come ricorda la Società Europea dell’Ipertensione (ESH), tra 85 e 135. La misurazione è un’azione molto importante che, anche se fatta in casa, non deve essere sottovalutata. Ecco perché è necessario tenere presente dei piccoli accorgimenti come tranquillizzarsi, isolandosi dagli altri, sedendosi e mettendosi comodi, meglio ancora se sdraiati, in posizione supina, così da rilassare tutto il corpo.

Il braccio al quale legare gli apparecchi in commercio di solito è il sinistro. Infine, è consigliabile ripetere l’operazione due o tre volte per confrontare i valori riscontrati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *