Caviglie e gambe gonfie: sintomi di 5 problemi di salute, quali sono

Caviglie e gambe gonfie sono spesso sintomi di 5 problemi di salute, vediamo quali sono.

caviglie e gambe gonfie
(Google Images)

Caviglie e gambe gonfie appaiono quando è in corso un’infiammazione. Se questa non diminuisce però potrebbe essere sintomo di diversi problemi di salute. Solitamente si tratta di disturbi collegati al sistema circolatorio, come vasi sanguigni deboli, coaguli di sangue, ma anche reazioni ad alcuni farmaci. Vediamo di cosa si tratta nel dettaglio.

Caviglie e gambe gonfie: perché bisogna preoccuparsi

Esistono diversi rimedi per alleviare l’infezione che causa caviglie e gambe gonfie, come ad esempio tenere le gambe sollevate o immergere i piedi in acqua tiepida o ancora bere tisane anti infiammatorie (come un infuso al dente di leone). Se l’infiammazione persiste, tuttavia, è bene consultare un medico perché potrebbe essere sintomo di qualche problema di salute più serio. Vediamo i più frequenti.

piedi gonfi
(Foto Pexels)

1) Vasi sanguigni deboli

La causa più frequente di un’infiammazione è la cattiva circolazione sanguigna. Negli anziani infatti i vasi sono debilitati, mentre nei giovani potrebbero essere legati ad un problema congenito o fattori come una cattiva postura, stare troppe ore in piedi, dormire in una posizione sbagliata.  Le malattie vascolari si dividono in arteriose e venose. Quelle arteriose spesso hanno come causa aneurismi o arteriosclerosi, mentre quelle venose comprendono trombosi e vene varicose.

2) Coaguli di sangue

Se il gonfiore appartiene ad una sola gamba o caviglia potrebbe essere sintomo di un coagulo di sangue localizzato che ostruisce le vene. Se il gonfiore si accompagna a dolore, febbre leggera, cambio dell’incarnato, è bene consultare subito un medico.

vasi sanguigni
(Foto Pexels)

Potrebbe interessarti anche: Ecco perché dovresti camminare in acqua: i vantaggi per la circolazione sanguigna

3) Attività fisica praticata in maniera sbagliata

Se siete alle prime armi con lo sport e lo praticate da soli, è frequente riscontrare problemi come gonfiore ai muscoli o alle gambe o caviglie. Questo perché vuol dire che non vi state allenando in maniera corretta. L’infiammazione muscolare è spesso accompagnata da dolore in profondità e non superficiale. Un altro motivo potrebbe essere l’utilizzo di calzature inadatte.

4) Riposo non adeguato

Il gonfiore a gambe o caviglie potrebbe generarsi dalla ritenzione idrica. In questo caso è sintomo di un cattivo riposo, dovuto magari ad una posizione sbagliata assunta nella notte, o di un’alimentazione errata e carente di nutrienti. Per sistemare il problema, cercate di evitare sodio, zuccheri e farine e, almeno 15 minuti al giorno riposate con le gambe sollevate. L’ideale sarebbe dormire 7-8 ore a notte.

Potrebbe interessarti anche: Tutti i malesseri dovuti ad un cattivo riposo

5) Reazione ai farmaci

Se state assumendo dei farmaci particolari è probabile che il gonfiore alle gambe o alle caviglie sia dovuto ad un effetto collaterale. In questo caso, dopo essersi rivolti al medico di fiducia, è bene dosare il farmaco o sostituirlo completamente. L’olio essenziale di camomilla è un ottimo alleato per alleviare il gonfiore, così come infusi e massaggi localizzati.

Sophia Melfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *