Strudel light di mele: una ricetta veloce e semplice che accontenta tutti

Strudel light di mele: un eccellente dolce, risultato di numerosi scambi commerciali e contaminazioni culinarie. Oggi conosciuto e gustato in tutto il mondo.

strudel light di mele
(Foto Pixabay)

Si tratta di una delle ricette più buone, conosciute al mondo. Estremamente facile da preparare e richiede solo qualche piccolo accorgimento tecnico.

Quella che vi presentiamo oggi è in una versione molto simile a quella originale ma un po’ più leggera, ovvero lo strudel light di mele, una ricetta semplice ma ricca di bontà.

Strudel di mele: le origini

Lo strudel, negli anni, si è affermato come uno dei dessert simbolo del Trentino Alto Adige. Tuttavia le origini di questo dolce sono state rinvenute in alcuni documenti di origine asiatica: un manoscritto assiro dell’VIII secolo a.C.

Solo nel 1526, con l’espansione territoriale condotta dal sultano Solimano Il Magnifico, questo dolce fece il suo ingresso anche in Ungheria e fu qui che i pasticceri aggiunsero le mele e sostituirono le noci con i pinoli.

Nel 1699, quando l’Austria conquistò l’Ungheria, questo dessert iniziò a essere apprezzato all’interno dei salotti aristocratici viennesi ed oggi lo ritroviamo sulle tavole di tutta l’Europa.

Ovviamente la ricetta originale per i puristi è intoccabile ma oggi tenteremo di presentarvi una delle tante varianti ovvero lo strudel light di mele.

Strudel light di mele

Lo strudel di mele ha conquistato nel tempo la pasticceria altoatesina, friulana e veneta, diventando uno dei dolci più amati dell’Italia settentrionale.

strudel light di mele
(Foto Pixabay)

Quella che proponiamo oggi, è la versione dello strudel light con le mele, ovviamente Golden Delicious della Val di Non, dal retrogusto piacevolmente zuccherino, o nei mesi invernarli le Renette, sode e con una punta acidula.

Ingredienti per la pasta strudel senza uova:

  • 150 g farina;
  • 50 ml acqua;
  • 40 ml vino bianco;
  • 2 cucchiaino olio di oliva;
  • 1 pizzico sale.

Per il ripieno:

  • 4 mele (Golden Delicious o Renette);
  • 60 g uvetta;
  • b. cannella in polvere;
  • 3 cucchiai Rum.

Potrebbe interessarti anche: Come mangiare la frutta se non piace: i rimedi efficaci per riuscire a consumarla

Preparazione

Per prima cosa mettere l’uvetta in ammollo, in acqua tiepida, poiché dovrà riposare per circa 30 minuti per poi scolarla e strizzarla.

A seguire versare la farina, l’olio, il sale, il vino bianco e l’acqua tiepida in una ciotola e lavorare il composto fino ad ottenere un panetto liscio, omogeneo ed elastico.

Avvolgere la pasta matta nella pellicola trasparente e farla riposare a temperatura ambiente per circa 30 minuti.

Passiamo al ripieno, dove bisognerà sbucciare le mele, tagliarle a fettine sottili e metterle in una ciotola con il rum, l’uvetta strizzata e la cannella in polvere. Mescolando bene il tutto.

A questo punto prendere il panetto di pasta matta e stenderlo su carta forno, cercando di ottenere una sfoglia molto sottile.

Distribuire omogeneamente il ripieno di mele, uvetta e cannella. Arrotolare quindi lo strudel su sé stesso aiutandosi con la carta forno e sigillarne bene le estremità.

Infornare lo strudel di mele light in forno già caldo a 200°C per i primi 10 minuti. Continuare poi la cottura dello strudel per altri 30-45 minuti a 180°C.

Una volta pronto, la superfice risulterà dorata e potrete tagliarlo solo quando si sarà raffreddato, per poi servirlo.

Buon appetito!

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *