Oli essenziali contro l’ansia: quali sono e tutti i trattamenti utili

Gli oli essenziali non hanno solo un buon profumo, essi possono rivelarsi anche utili contro l’ansia. Ma quali sono quelli giusti a cui affidarsi? Andiamo a vedere.

oli essenziali contro l'ansia
(foto pexels)

Sapete che gli oli essenziali si possono utilizzare anche contro l’ansia? Vediamo dunque quali sono quelli che garantiscono un risultato efficace, affinché chiunque abbia a che fare con questa problematica saprà come combatterla.

Un utilizzo secolare

Gli oli essenziali vengono utilizzati fin dall’antichità. L’esempio più emblematico è scritto nella Bibbia, quando Gesù fu consacrato proprio con esse il giorno della sua nascita. Tuttavia non si tratta dell’unico caso: in molte civiltà queste sostanze naturali venivano utilizzate quando si imbalsamavano i corpi dei defunti. Con il tempo gli oli essenziali diventano una risorsa anche nel campo della medicina.

oli essenziali
(foto pexels)

All’inizio essi venivano usati per curare le ferite, successivamente sono diventati un sinonimo di benessere. Come già abbiamo detto si tratta di sostanze naturali, prive di ogni elemento chimico. Attualmente il loro utilizzo si è espanso ed essi sono diventati utili anche per combattere l’ansia.

Potrebbe interessarti anche: Olio essenziale di limone: 5 utili modi per l’utilizzo quotidiano

Tutti gli oli essenziali contro l’ansia

Ma quali sono questi oli adatti a contrastare l’ansia? È importante conoscere la risposta, soprattutto per coloro che ne soffrono. È arrivato il momento di scoprirlo e capire che i seguenti oli essenziali non sono solo utili per donare un buon odore all’ambiente.

Olio essenziale alla rosa

L’olio essenziale alla rosa è strettamente associato all’armonia. Esso infatti favorisce la gioia, mentre contrasta i pensieri negativi. Di conseguenza è una vera e propria risorsa contro l’ansia. È particolarmente consigliato alle donne in dolce attesa, soprattutto nel momento del parto.

olio essenziale al bergamotto
(foto pexels)

Olio al bergamotto

Con il suo aroma floreale l’olio essenziale al bergamotto è una fonte di energia a tutti gli effetti. Non è soltanto utile contro l’ansia, ma anche contro la depressione. Riduce inoltre la pressione del sangue. L’unica accortezza da tenere in conto è quella di non utilizzarlo se si è esposti al sole, in quanto è fototossico.

Olio essenziale alla lavanda

Si tratta di uno degli oli più comuni. Molti studi hanno rivelato che esso gioca un ruolo fondamentale nella lotta contro l’ansia. Esso ha infatti delle proprietà rilassanti, riduce dunque ansia e nervosismo. Il tutto avviene in sole due settimane. L’olio di lavanda è consigliato soprattutto a chi ha un appuntamento con il dentista ed è parecchio agitato: uno studio ha rivelato che se inalato in sala d’attesa il livello di ansia cala di parecchio.

olio contro l'ansia
(foto pexels)

Olio alla camomilla

Tutti sappiamo che la camomilla è una bevanda che ha proprietà calmanti. Ma che dire a proposito dell’olio? Esso favorisce la pace interiore. Dunque un vero toccasana contro l’ansia ed il nervosismo. In più è consigliato alle persone che hanno problemi di insonnia.

Olio essenziale di incenso

L’olio di incenso è l’alleato numero uno per il benessere della persona. Con esso si possono fare maschere e trattamenti come massaggi. Tra i tanti benefici che esso garantisce ci sono riduzione di stress ed ansia, grazie al fatto che ha il potere di donare energia tranquilla. Non a caso è molto usato durante la meditazione.

meditazione
(foto perxels)

Olio essenziale di cananga

L’olio essenziale di cananga garantisce un effetto calmante. Esso non solo riduce i livelli della nostra ansia, ma è suggerito anche se si hanno forti palpitazioni. Questo perché tale rimedio infonde ottimismo. Come se non bastasse esso abbassa la pressione del sangue.

Potrebbe interessarti anche: Yoga per scacciare via l’ansia: tutte le posture efficaci per liberartene

Olio di vetiver

Chiudiamo la lista con l’olio di vetiver, utile per alleviare l’ansia ed addirittura consigliata contro i forti trami subiti. Esso infatti dona energia rassicurante, l’ideale per ristabilizzare le emozioni.

Come assumere gli oli essenziali?

Per far si che ansia ed altre problematiche vengano limitate in maniera efficace, dobbiamo dunque assumere uno tra queste sette scelte. Ciò può avvenire scegliendo differenti ipotesi.

Inalazione

La prima opzione, sicuramente quella più facile, è l’inalazione. Possiamo diluire l’olio essenziale prescelto con un po’ d’acqua ed apporlo in un contenitore a spruzzo. In questo modo l’ambiente a noi circostante sarà più profumato ed il nostro benessere sarà garantito.

inalazione olio essenziale
(foto pexels)

Somministrazione orale

Una seconda alternativa potrebbe essere la somministrazione orale. In questo caso però bisogna sapere che non devono assolutamente essere ingeriti gli oli essenziali puri, ma devono essere diluiti. Lo si può fare con del miele, un po’ di zucchero o un bicchiere di latte caldo. Alcuni di essi sono anche disponibili in capsule.

Massaggio

Gli oli essenziali garantiscono benefici anche se vengono a contatto con la propria pelle. Ecco perché spesso si effettuano dei massaggi con questi ultimi. In questo caso occorre mescolare una piccola quantità di olio d’oliva e qualche goccia dell’olio essenziale prescelto. Non resta altro che iniziare il trattamento e godere dei benefici che andrà a donare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *