Allergia alle uova: cos’è e come si combatte

Sapevi che esiste l’allergia alle uova? Se soffri di orticaria e difficoltà digestive. I sintomi si avvertono anche quando si mangia il pollo.

uova
(Foto: Pexels)

È l’allergia più diffusa tra la popolazione ma, fortunatamente, ha carattere regressivo. Ciò significa che con il tempo, chi ne era allergico, può tornare a consumare i prodotti vietati. Stiamo parlando dell’allergia alle uova, che si manifesta come ipersensibilità a 1, 2 o 3 proteine presenti sia nell’albume che nel tuorlo. Colpisce anche i bambini e coinvolge, oltre ai piatti a base di uova, anche la carne, di pollo e gallina e non solo. Vediamo, innanzitutto, come si manifesta, quindi come riconoscerla e quali sono i rimedi naturali per combatterla.

Che cos’è e come si manifesta l’allergia alle uova

allergia uova
(Foto: Pexels)

Si tratta di un fastidio piuttosto insidioso perché i sintomi sono gli stessi di qualunque altra allergia o intolleranza.

  • Rash cutaneo,
  • Difficoltà a digerire,
  • Crampi,
  • Nausea,
  • Asma,
  • Vomito

Sono solo alcuni dei segni tipici, che si possono riscontrare anche se si mangia il pollo.
Essere allergici alle uova significa infatti non riuscire a tollerare le proteine presenti in questi e in altri alimenti, anche non a essi collegati.

Come in tutte le ipersensibilità, il corpo risponde negativamente, avviando una risposta immunitaria che comporta il rilascio di istamina. Ma le reazioni sono differenti da caso a caso e possono anche riguardare le “tracce d’uovo” che leggiamo nelle etichette dei prodotti confezionati.

La stessa dicitura si trova anche nel vaccino antinfluenzale, ma non provoca reazioni in coloro i quali soffrono di allergia all’uovo. Stesso discorso per il vaccino anti covid-19, ma non per quello contro la febbre gialla.

Potrebbe interessarti anche: Vomito e diarrea nei bambini, scopriamo le cause e come affrontarli

La dieta per l’allergia alle uova

allergia uova
(Foto: Pexels)

È una delle più diffuse a livello pediatrico eppure solo in pochi la conoscono.

  1. Essere allergici all’ovomucoide comporta l’eliminazione dalla dieta di prodotti quali panificati, piatti pronti, dolci sia cotti che crudi ma è concesso il consumo della carne. La dieta vegana è, dunque, quella più indicata.
  2. In caso invece non si riesca a tollerare ovoalbumina e ovotransferrina è anche possibile continuare a mangiare uova e pollo purché ben cotti, in modo da far denaturare i componenti allergenici.
  3. Stesso discorso se si è ipersensibili a tutte e 3 le proteine.

Come sapere se ne soffri

vaccino allergia uova
(Foto: Pexels)

Ma attenzione, non sottovalutate la gravità della situazione. Come tutte le allergie, anche questa causa anafilassi e, se non curata, la morte.

Per sapere se voi o un vostro caro ne soffrite, contattate immediatamente il medico, che si premurerà di prescrivervi esami del sangue e prick test.

Per ricevere dritte e aggiornamenti su lifestyle e benessere, seguici su Instagram e Pinterest.

La Ica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *