Cloro sulla pelle: quali effetti potrebbero presentarsi e cosa fare per evitarli

Gli effetti del cloro sulla pelle sono davvero spiacevoli, ma di cosa stiamo parlando nello specifico? Conosciamoli tutti e scopriamo anche come comportarci per evitarli.

cloro sulla pelle effetti
(foto pexels)

Il cloro sulla pelle potrebbe comportare degli effetti indesiderati. Purtroppo sono poco conosciuti, ecco perché questo problema viene spesso sottovalutato. Andiamo dunque a conoscere meglio cosa potrebbe accadere se veniamo a contatto con questa sostanza e come bisogna agire per evitare spiacevoli incidenti.

Una sostanza utile ma dannosa

Con l’arrivo dell’estate, le giornate in piscina diventano sempre più frequenti. Si tratta di un luogo perfetto per una giornata completa di relax, sia per gli adulti sia per i bambini. Tuffarsi in piscina per scacciare via il troppo caldo e per allontanare temporaneamente i troppi pensieri a volte è proprio quello che ci vuole.

tuffo in piscina
(foto pexels)

La piscina è associata proprio alle giornate di relax e spesso il lato negativo passa quasi inosservato. Parliamo del cloro, una sostanza presente nell’acqua con lo scopo disinfettarla. Di conseguenza quando nuotiamo nelle piscine il contatto con esso è inevitabile. Purtroppo c’è il rischio di andare incontro ad effetti indesiderati.

Potrebbe interessarti anche: Acido clorogenico: cos’è e come funziona

Gli effetti del cloro sulla pelle

Ma quali sono questi effetti che potrebbero manifestarsi sulla nostra pelle? Prima di elencarli va però specificato che essi si verificano soprattutto se si passa tanto tempo in piscina, dunque il contatto con questa sostanza avviene in maniera duratura. Andiamo adesso a conoscerli meglio.

Pelle secca

Purtroppo se si è a contatto con il cloro molto a lungo si potrebbe provocare la secchezza della pelle. Se già si ha un pelle molto secca, il contatto con il cloro è consigliato il meno possibile. Il cloro ha il potere di alterare lo strato di grasso che protegge l’epidermide. Producendo questa secchezza eccessiva, la nostra pelle andrà più facilmente incontro alla formazione di rughe.

effetti del cloro
(foto pexels)

Eruzioni cutanee

Purtroppo uno degli effetti spiacevole del cloro ha a che fare con le eruzioni cutanee. Esse si manifestano in coloro che hanno una pelle sensibile. Stare troppo tempo nell’acqua della piscina non è l’ideale per queste persone che si potrebbero trovare a fare i conti con arrossamenti della pelle.

Infezioni

Infine chi trascorre troppo tempo in questo ambiente potrebbe andare incontro ad infezioni come funghi e micosi. La piscina è infatti un luogo in cui domina l’umidità, di conseguenza queste infezioni sono davvero frequenti. Va inoltre ricordato che solitamente in piscina sono presenti numerose persone, che potrebbero trasmettersi queste infezioni anche tra di loro. Più si trascorre del tempo più ci sarà la possibilità di trovarsi a fare i conti con questa problematica.

cloro sulla pelle
(foto pexels)

Disbiosi intestinale

Il cloro potrebbe avere degli effetti negativi anche sul nostro intestino. Esso infatti non uccide solo i batteri cattivi all’interno delle piscine, al contrario potrebbe contrastare anche quelli buoni. Di conseguenza la nostra flora batterica si potrebbe alterare. Studi scientifici infatti hanno scoperto che il cloro può uccidere la vitamina C e la vitamina E.

Potrebbe interessarti anche: Come pulire, aspirare e lavare il filtro della piscina per manutenzione

Allergia

Alcune persone potrebbero manifestare una vera e propria allergia al cloro, ecco perché il contatto con questa sostanza va completamente evitato da parte loro. I soggetti allergici potrebbero avere delle conseguenze anche se sono a contatto con esso per tempi brevi. Parliamo in primo luogo di gonfiore agli occhi e prurito, sintomi tipici di una comune allergia, ma con il tempo ci potrebbero essere anche orticaria ed addirittura comparsa di squame sulla pelle.

Come evitare gli effetti del cloro sulla pelle

Gli effetti che il cloro potrebbe causare non sono per niente graditi, ma fortunatamente con qualche precauzione si possono evitare. Purtroppo chi ha l’allergia a tale sostanza l’unico consiglio utile è quello di evitare completamente tutti gli ambienti in cui è presente. Riguardo però le altre problematiche, le soluzioni ci sono. Per contrastare tutte le infezioni frequenti, meglio utilizzare le ciabatte quando non si è in acqua.

doccia in piscina
(foto pexels)

Inoltre è consigliato fare una breve doccia sia prima di entrare in acqua sia quando si termina di fare il bagno. In questo modo la permanenza del cloro sulla pelle durerà pochissimo. Utilizzare inoltre accappatoi di spugna, in modo tale da asciugare la pelle il meglio possibile. Anche indossare cuffia ed occhialini è considerato un ottimo metodo: grazie ad essi anche il viso sarà protetto al meglio dal cloro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *