Creme solari: trovata una sostanza chimica cancerogena, ritiro immediato

Creme solari: è stata trovata una sostanza chimica e cancerogena all’interno del prodotto immediatamente ritirato. Di cosa si tratta.

creme solari sostanza cangerogena
(Getty Images)

Johnson e Johnson ha ritirato tutti i lotti di creme solari a marchio Neutrogena e Aveeno in cui, dopo alcuni esami a campione, è stata ritrovata una sostanza chimica cancerogena assolutamente vietata: il benzene. Tutti i dettagli.

Richiamo creme solari per sostanza chimica cancerogena

Si tratta di protezione solare spray Aveeno Protect + Refresh e quattro creme solari a marchio Neutrogena. Inutile ricordare come d’estate questo prodotto vada a ruba per proteggere la pelle dai pericolosi raggi solari, ma è bene fare attenzione anche alle creme acquistate. In questo caso infatti, da un esame a campione, è emersa chiaramente la presenza di benzene. Secondo il CDC (Centro per il controllo e per la prevenzione delle malattie) un’esposizione prolungata a questa sostanza chimica causa leucemia e altri tumori per il suo contenuto altamente cancerogeno.

Creme solari
(Getty Images)

Johnson e Johnson ha effettuato un’analisi per comprendere come questa sostanza sia entrata nel prodotto. In una nota dichiarano che l’esposizione al benzene di questi prodotti spray non dovrebbe essere dannosa, ma che comunque ritireranno tutti i lotti incriminati dal mercato negli USA.

Prodotti tossici a marchio Johnson e Johnson

Sono tempi duri per Johnson e Johnson che ritira dal mercato numerosi prodotti. Si ricordi infatti il caso del talco per bambini contaminato per una sostanza chimica al suo interno. Questa volta tocca alle tanto dibattute creme solari. C’è chi preferisce utilizzarle chi è fortemente contro, ragionevolmente in questo caso. L’esposizione al benzene infatti non dovrebbe superare i livelli minimi di tolleranza per l’organismo umano. Si tratta di una sostanza altamente cancerogena che, nel tempo, può causare tumori e leucemie. I prodotti che si applicano direttamente sulla pelle, come le creme solari, dovrebbero sottoporsi a controlli rigidi e serrati per evitare la contaminazione con altre sostanze.

Potrebbe interessarti anche: Si possono utilizzare le creme solari un anno dopo l’apertura? Scopriamolo

Così come nel caso di cibi e alimenti, nell’ultimo anno ritirati molteplici prodotti. Dal benzene, alla Listeria, all’ossido di etilene, tutti prodotti chimici diffusissimi nell’ambito della conservazione e della produzione alimentare. Se concentrati ad un alto livello, possono essere estremamente dannosi per l’uomo.

Sophia Melfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *