Come prevenire e contrastare la disidratazione: alimenti adatti

Come prevenire e contrastare la disidratazione: gli alimenti adatti a combattere questa condizione nell’organismo umano.

frutta e verdura
(Foto Pixabay)

La disidratazione è una condizione molto frequente in particolare d’estate, si verifica quando c’è una carenza di acqua nell’organismo.

I sintomi percettibili della disidratazione sono la sete eccessiva e con l’aggravarsi della disidratazione si verifica sudore ed escrezione urinaria eccessiva.

Le cause possono essere molteplici, tra cui: vomito, diarrea, sudorazione eccessiva, ustioni, insufficienza renale e l’uso di diuretici. Vediamo come fare per prevenire e contrastare la disidratazione nell’organismo.

Come prevenire e contrastare la disidratazione

È possibile prevenire e contrastare la disidratazione, mediante alimenti sani utili a reintegrare i liquidi persi. Vediamo quali sono.

come abbinare gli alimenti
(Foto Pexels)

Generalmente il corpo umano perde ogni giorno circa 1,2 litri di liquidi suddivisi tra urina, aria espirata, liquidi provenienti dal tratto gastrointestinale e traspirazione.

Tuttavia per prevenire la disidratazione non basta bere la giusta quantità di acqua giornaliera, ma è necessario nutrirsi di adeguati alimenti utili a reidratarci.

Gli alimenti che prevengono e contrastano la disidratazione sono:

  • frutta e verdura fresche: anguria, ananas, fragole, pompelmo, melone cantalupo, pesche, spinaci, zucchine, cetrioli, peperoni, insalata, pomodori, finocchi e sedano. Tutti questi alimenti appena citati contengono il maggior apporto di acqua e potassio nella dieta. Le porzioni possono essere 3-6 al giorno e variare da 50 a 300g;
  • minestrone: il minestrone contiene ortaggi cotti e quindi ancor più ricchi di acqua. Inoltre, a differenza di molte altre ricette con verdura cotta, quella del minestrone non subisce alcuna perdita di minerali;
  • latte e yogurt: hanno un contenuto d’acqua molto elevato; le porzioni sono di 1-3 al giorno (250ml per il latte e 125g per lo yogurt);
  • carne, pesce e uova freschi: questi alimenti permettono di supportare l’idratazione, l’importante è prepararli con i seguenti metodi: crudità, lessatura in acqua, sottovuoto, a vapore, a pressione e in vasocottura.
  • piatti brodosi a base di cereali e leguminose: le porzioni sono 1-2 al giorno e variano da 30 g a 80 g di alimento e 250-500ml di brodo o acqua. L’eventuale ammollo e la cottura in acqua di questi semi amidacei (o dei derivati) ne aumenta l’idratazione del 100-200%;
  • estratti e centrifugati di sedano, cetrioli e anguria: un ottimo modo per dissetarsi e per integrare il fabbisogno di vitamine e di minerali.
  • tè e tisane: sono ottime contro la disidratazione: potete gustarle sia calde sia fredde.

Potrebbe interessarti anche: Alimenti consigliati per il colesterolo alto: cibi utili per il nostro benessere

Alimenti da evitare per prevenire la disidratazione

Naturalmente, vale per tutto il consiglio di prevenire piuttosto che curare. Ecco perché vi forniamo l’elenco degli alimenti da evitare per prevenire la disidratazione.

Ecco l’elenco:

  • bibite alcoliche;
  • formaggi;
  • bibite diuretiche;
  • insaccati e salumi;
  • carne o pesce conservati, disidratati e stracotti;
  • frutta e verdura conservata, disidratata e scotta;
  • crackers, crostini, grissini, fette biscottate.

Come specificato precedentemente, è assolutamente preferibile assumere alimenti freschi, di stagione, con un buon apporto d’acqua.

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *