5 prodotti per la pelle che gli intolleranti al nichel non dovrebbero utilizzare

Olio di avocado, burro di karité e polvere minerale: sono solo alcuni cosmetici che chi soffre di intolleranza al nichel non dovrebbe utilizzare.

intolleranza al nichel
(Foto: Pexels)

L’avvento della cosmesi naturale ha portato molte persone intolleranti al nichel a chiedersi cosa poter utilizzare. Le polveri minerali presenti in ombretti e fondotinta, ad esempio, sono altamente allergizzanti. Il nichel, infatti, non si trova soltanto negli alimenti, ma per estensione anche in prodotti per la pelle come oli e burri, derivando dalla spremitura a freddo di frutti che si trovano in natura. E attenti anche ai nickel tested perché, incredibilmente non sono cosmetici adatti a chi soffre di intolleranza al nichel. Leggete qui tutto ciò che dovreste evitare e i consigli per risolvere il problema.

Intolleranza al nichel: i cosmetici da evitare

cosmesi naturale
(Foto: Pexels)

L’olio di cocco è incredibilmente nutriente ed emolliente, ma su un* intollerante al nichel ha l’effetto contrario. Può infatti seccare i capelli e causare chiazze e bollicine sulla pelle accompagnate da prurito.

È, infatti, altamente comedogeno, come tutti i derivati dalla spremitura a freddo dei frutti. Un altro esempio? L’olio d’oliva, che a pasto non genera lo stesso effetto quando applicato direttamente sulla pelle.

Meglio tollerati rispetto a prodotti come olio di mandorle dolci, burro di karitè e olio di avocado, sono l’olio di argan, di rosa e quello di macadamia.

Attenzione anche ai cosmetici nickel tested perché il range entro il quale il nichel è presente è sì stato approvato dall’Unione Europea, ma non è sufficiente per chi soffre di intolleranza al nichel.

Potrebbe interessarti anche: Dermatite da contatto: da cosa è causata e come si cura

I nostri consigli

clean beauty
(Foto: Pexels)

Il consiglio è di evitare il più possibile i prodotti contenenti polveri minerali. Per quanto riguarda l’olio d’oliva, raccomandiamo di applicarlo insieme ad altri prodotti idratanti e a base grassa, come il miele.

Se non volete né potete evitarlo, come gli altri oli meglio tollerati, almeno riducetene le quantità, è la regola d’oro della cosmesi fai da te per l’intollerante al nichel.

Potrebbe interessarti anche: Come truccarsi in estate: i consigli per un make up di lunga durata

I prodotti per bambini potrebbero essere un primo rimedio. Essendo solitamente privi di sostanze allergeniche e con un INCI piuttosto semplice. Ma non tutto è sostituibile, come, ad esempio, il deodorante o il make-up.

Se faticate a trovare cosmetici green che siano anche adatti alla vostra pelle, il consiglio è di privilegiare prodotti di clean beauty.

I cosmetici di questo tipo sono più sostenibili di quelli classici, sia per l’ambiente che la pelle, in quanto hanno una lista di ingredienti più snella e ridotta base organica.

Per ricevere tutte le informazioni e i consigli su benessere e green lifestyle, seguiteci su Instagram e Pinterest.

La Ica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *