Tutto quello che devi sapere per acquistare un gioiello che sia davvero sostenibile

Le aziende di bijoux sono tantissime e i tentativi per accaparrarsi i clienti con claim ecologici anche. Ma quali sono, davvero, i gioielli sostenibili?

gioielli sostenibili
(Foto: Pexels)

Oro riciclato e diamanti carbon free sono solo alcuni dei materiali utilizzati per realizzare gioielli sostenibili. Prodotti responsabili, che siano in grado di durare nel tempo senza mettere a rischio l’ecosistema. A contare sono, però, anche i processi produttivi, l’impegno verso le comunità coinvolte, i packaging, e la provenienza delle risorse. Per far sì che ciascun elemento sia davvero a basso impatto. Un gioiello responsabile può essere, infatti, vegan oppure essere realizzato in materiale organico, purché pulito, come ad esempio l’argento fairmined.

I materiali dei gioielli sostenibili

anello di findanzamento e fede
(Foto: Pexels)

Per essere sostenibile, un gioiello dovrebbe utilizzare materiali riciclati oppure organici, a patto, però, che siano etici, come l’argento e l’oro da miniere certificate.

Nel migliore dei casi, un gioiello responsabile è anche vegan, e quindi non utilizza prodotti derivati dagli animali (come perle, corallo e avorio).

Un’alternativa sono le pietre dure. Mantenendosi intatte nel tempo, presentano vantaggi sia per chi le acquista, che per chi le produce.

Altre sono tessuto naturale, cuoio e legno riciclato, ma sempre se fairtrade ed ecologici. Se non sapete la provenienza e siete allergic* al nichel, un ottimo compromesso è l’acciaio.

Potrebbe interessarti anche: Sai che l’avocado aiuta a tingere i vestiti? I trucchi per farlo in casa

Un gioiello sostenibile è anche etico

ragazza con gioielli colorati e in tessuto
(Foto: Pexels)

Una scelta ecologica, potrebbe essere quella di preferire gioielli sostenibili Made in Italy. Essendo realizzati localmente, hanno una più piccola impronta di carbonio.

Prestate sempre attenzione ai materiali. La maggior parte arrivano dall’estero. Pertanto, è importante informarsi su quei marchi che generano un introito per le comunità che li forniscono.

Altrettanto importanti sono risorse e tipologie di lavorazione ma anche i processi collaterali. Se potete, privilegiate brand con packaging in materiali riciclati al 100% e artigiani che utilizzano tinture naturali.

Potrebbe interessarti anche: Gioielli per il corpo: la tendenza genderless che non puoi perderti

Per ricevere tutte le informazioni e i consigli su benessere e green lifestyle, seguiteci su Instagram e Pinterest.

La Ica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *